Sei in: Home » Articoli

In libreria: Manuale di diritto dell'esecuzione civile, Bruno Capponi, Giappichelli, Torino, 2010, p. 415, euro 42,00

esecuzioni id8339
Con una trattazione chiara ed esauriente, l'opera approfondisce tutte le tematiche legate all'esecuzione forzata, come regolata nei codici civile e di procedura civile. Ricco di riferimenti giurisprudenziali recenti e di annotazioni dottrinali, il volume si articola in nove capitoli nei quali vengono trattati tutti gli aspetti dell'esecuzione: dopo aver introdotto il lettore negli istituti generali che disciplinano la esecuzione forzata ed il processo esecutivo, l'autore delinea i tratti dell'esecuzione in forma specifica e dell'espropriazione forzata.
L'opera approfondisce gli aspetti relativi alle attività preliminari all'esecuzione, analizzando le problematiche connesse alla notificazione del titolo e del precetto al soggetto passivo del processo esecutivo, per poi concentrare la trattazione sugli istituti del pignoramento e delle sue forme particolari. Ampio spazio viene dedicato alle invalidità del pignoramento e alle vicende processuali, nonché agli effetti sostanziali che dallo stesso derivano. Partendo dalle norme che regolano l'intervento ed il concorso dei creditori, il volume analizza il tema della par condicio creditorum sotto l'aspetto dell'azione espropriativa e di quella satisfattiva. Un capitolo è dedicato alle opposizioni nel processo esecutivo, sia con riferimento agli aspetti formali (agli atti) che di merito (all'esecuzione).
(23/04/2010 - Amedeo Pisanti)
Le più lette:
» Il reato di ricettazione
» Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pec
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
» Addio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito è miliardario
In evidenza oggi
Condominio: l'acqua non si stacca ai morosiCondominio: l'acqua non si stacca ai morosi
Accedere all'email altrui è reato anche se si conosce la passwordAccedere all'email altrui è reato anche se si conosce la password

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF