Sei in: Home » Articoli

Ministro Difesa e Pari Opportunità: approvato protocollo d'intesa contro lo stalking

Il Ministro della Difesa e dal Ministro per le Pari Opportunità, lo scorso 16 gennaio hanno firmato un Protocollo d'intesa che ha lo scopo di realizzare un rapporto di collaborazione tra le parti per rendere più efficace sia l'azione di prevenzione e contrasto nei confronti di atti persecutori, violenti, sessualmente finalizzati o vessativi verso vittime vulnerabili, sia il raccordo tra i soggetti competenti ad intervenire. Nel provvedimento è stato stabilita l'importanza di approfondire il fenomeno della violenza di genere attraverso studi e ricerche di settore e aggiornare le strategie di prevenzione e contrasto, attraverso collaborazioni con la comunità scientifica e avvalendosi di un apposito archivio per le analisi. Inoltre è stato previsto di fornire un qualificato intervento di supporto ai reparti dell'Arma dei Carabinieri, di accrescere formazione e addestramento nel settore del personale dell'Arma dei Carabinieri, di incrementare l'efficacia delle iniziative promosse dal Dipartimento per le Pari Opportunità e da altri attori Istituzionali e sociali con modalità di raccordo tra le rispettive componenti e, infine, di favorire la partecipazione dei Comandi territoriali alle iniziative di collaborazione interistituzionali sviluppate a livello provinciale.
La durata del Protocollo è biennale e, salvo formale disdetta, si intende tacitamente rinnovato. E' sempre suscettibile di integrazioni o modifiche, per nuovi aspetti che possono emergere nel corso della collaborazione o per l'esigenza di meglio precisare strumenti e modalità di collaborazione.
Vedi anche:
La guida completa sul reato di stalking
(24/01/2009 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» La responsabilità oggettiva
» Il reato di ricettazione
» Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pec
» L'accollo
» Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
In evidenza oggi
Responsabilità medica: la prova del danno spetta al pazienteResponsabilità medica: la prova del danno spetta al paziente
Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocatiGratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF