Sei in: Home » Articoli

Ministero dello Sviluppo Economico: gli indirizzi PEC di imprese societarie o individuali devono essere univoci ed esclusivi

email e-mail mail posta

 Il Ministero dello Sviluppo Economico, con circolare n. 3670 del 23 giugno 2014, affronta la problematica, sollevata dall'Inail, relativa alla presenza di identici indirizzi assegnati dai gestori di PEC a distinte imprese non collegate tra loro.  Il Dicastero ricorda che, alla luce del vigente quadro normativo, gli adempimenti pubblicitari previsti dall'art. 16 del D.L. 185/2008 e dall'art. 5 del D.L. 179/2012 comportano necessariamente l'iscrizione di un indirizzo di PEC univocamente ed esclusivamente riferibile all'impresa stessa.

A tal proposito la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Agenzia per l'Italia Digitale segnala l'importanza e la rilevanza della problematica, avuto riguardo ai possibili risvolti, anche sotto il profilo giuridico, di eventuali errori nell'individuazione dei destinatari delle comunicazioni effettuate per via telematica.

Riconoscendo, dunque, l'assoluta necessitą di assicurare che l'indirizzo PEC dichiarato dalle imprese (siano esse societarie o individuali) e dai Professionisti iscritti in albi ed elenchi sia singolarmente ed esclusivamente riconducibile ai medesimi, il Ministero ribadisce la necessitą di un impegno particolare per contribuire a rimuovere le suddette anomalie, fermo restando che nel contempo che lo stesso Dicastero "sta valutando, insieme all'Unioncamere e ad Infocamere, le iniziative praticabili al fine di garantire la tendenziale esaustivitą ed affidabilitą degli indirizzi di PEC desumibili dal registro delle imprese".

(26/06/2014 - L.S.)
In evidenza oggi:
» Processo civile: compensazione delle spese pił estesa
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» Condominio: chi ha la pec paga le spese per la corrispondenza?
» Il diritto all'oblio nella recente pronuncia vittoriosa di Antonello Venditti c. Rai


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss