Nel mese di aprile il tasso di inflazione ha registrato un significativo aumento. Il Codacons ha espresso le sue preoccupazioni sul futuro per le famiglie italiane. "Prevediamo nei prossimi mesi una costante ascesa dell'inflazione nel nostro paese, e la causa non risiede solo nelle tensioni nel settore energetico". Quallo che preoccupa di più, spiega Carlo Rienzi presidente Codacons, "è l'abnorme incremento dei costi delle materie prime in numerosi settori produttivi, pari al +33%, con picchi del +39,3% nel settore alimentare". tutto questo - continua il Presidente - "porterà inevitabilmente le imprese a rialzare i listini per conservare margini di profitto, attraverso rincari dei prezzi al consumo lenti e prolungati nel tempo". Gravi sarebbero dunque le ripercussioni sulle famiglie: il Codacons prevede un aggravio di 2000 euro in più a famiglia nel 2012. Occorre - spiega Rienzi - che il Governo si impegni a "combattere in ambito mondiale ed europeo le speculazioni che determinano i rincari delle materie prime, per salvare sia le imprese, sia i cittadini".

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: