Il sottosegretario Sileri pronto ad una rimodulazione delle misure «fino all'abolizione del super Green Pass in maniera graduale, non dal primo aprile ma nel mese di aprile»

Il futuro delle restrizioni anti covid

[Torna su]

Quando potremo togliere le mascherine al chiuso? E quando cesserà di essere obbligatorio il super green pass? Con la diminuzione dei contagi le domande continuano a farsi più incalzanti da parte di una popolazione (quella italiana) che, contrariamente a quella del resto d'Europa, è sottoposta per la pandemia a rigide restrizioni. A dare qualche indicazione è stato il sottosegretario al Ministero della salute Pierpaolo Sileri, parlando su Rai Radio1.

La fine dello stato d'emergenza e super green pass

[Torna su]

Sicuramente si assisterà ad una progressiva eliminazione delle restrizioni legate alla pandemia da Covid 19 con la fine dello stato d'emergenza il prossimo 31 marzo. Il sottosegretario ha chiarito di essere propenso «a rimodulare le misure fino all'abolizione del super Green Pass in maniera graduale, non dal primo aprile ma nel mese di aprile, con una progressività soprattutto sul lavoro, dove valuterei attentamente un'abolizione prima rispetto al resto». Anche perché, come si legge nel parere al decreto legge numero 1 del 2022 (che impone, tra l'altro, il super green pass per gli over 50), approvato dalla commissione Lavoro del Senato «Superare il green pass nei luoghi di lavoro e le relative sanzioni alla scadenza dello stato di emergenza e le conseguenti sanzioni, prevedendo al contempo il rafforzamento dei protocolli di sicurezza e la promozione del lavoro agile».

A Pasqua niente mascherine al chiuso

[Torna su]

E per quanto riguarda le mascherine al chiuso? «Penso che intorno a Pasqua, a metà aprile si potrà togliere. Dopo la fine dello stato di emergenza il 31 marzo la prima cosa da fare è togliere la distanza tra le persone, tornando a usufruire della capienza normale allo stadio o in ufficio e lasciando però la mascherina al chiuso». Una visione ottimistica quella del sottosegretario che, dopo due anni di privazioni, in molti si augurano possa corrispondere ad una realtà del futuro prossimo.

Il pressing delle Regioni

[Torna su]

Non essendoci ancora traccia della road map per l'uscita delle restrizioni annunciata da Draghi nelle scorse settimane, sono le regioni a giocare d'anticipo e a chiedere al governo di alleggerire le restrizioni, scrivendo un documento in cui proporranno le tappe all'esecutivo. L'obiettivo è eliminare il Super Green Pass, possibilmente a stretto giro di posta, e alleggerire in ogni caso i controlli sul certificato verde, per evitare ostacoli alla stagione turistica. I governatori chiedono altresì la rimozione dell'obbligo di mascherina Ffp2 per salire sui mezzi di trasporto e rendere accessibili di nuovo tutte le attività all'aperto, lasciando il green pass base solo in alcuni luoghi al chiuso (come cinema, teatri e ristoranti).


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: