È stato pubblicato il nuovo protocollo che permette la ripresa delle selezioni concorsuali pubbliche in presenza dal 3 maggio 2021
giovane studente prende appunti per concorso

Concorsi pubblici, le novità del protocollo

[Torna su]

È stato pubblicato il nuovo protocollo che permette la ripresa delle selezioni concorsuali pubbliche in presenza dal 3 maggio 2021. Il protocollo (in allegato) per lo svolgimento dei concorsi pubblici, validato dal Comitato tecnico-scientifico a fine marzo, è finalizzato a disciplinare le modalità di organizzazione e gestione delle prove selettive, per consentirne lo svolgimento in presenza in condizioni di massima sicurezza rispetto al contagio da Covid-19. Le prove preselettive o scritte potranno essere svolte in presenza, anche oltre 30 candidati per ogni sessione o sede di prova, in sedi decentrate a carattere regionale, minimizzando gli spostamenti e favorendo l'utilizzo di strumenti informatici e digitali.

Concorsi nella P.A., serve il referto tampone

[Torna su]

Tra le novità introdotte, l'obbligo di presentazione, per tutti i candidati e per il personale addetto alle selezioni, del referto negativo relativo a un tampone rapido o molecolare effettuato non oltre le 48 ore antecedenti lo svolgimento delle prove. Le amministrazioni forniranno ai candidati mascherine FFP2 che dovranno essere indossate obbligatoriamente durante le prove, pena l'esclusione dal concorso. In ogni fase delle selezioni, inclusi i flussi di accesso e di uscita dai locali, gli organizzatori dovranno garantire il rispetto del criterio di distanza droplet di 2,25 metri tra i candidati e con il personale stesso. Le aule saranno dotate di postazioni operative (scrittoio e sedia) distanziate di almeno 2,25 metri l'una dall'altra, in modo da assicurare a ogni candidato un'area di 4,5 metri quadri.

Concorsi pubblici, come svolgere le prove

[Torna su]

Ogni prova selettiva dovrà concludersi entro 60 minuti. Le prove orali e le prove pratiche potranno svolgersi anche in modalità telematica. Per l'intera durata della prova i candidati devono obbligatoriamente mantenere il facciale filtrante FFP2. Vietato il consumo di alimenti a eccezione delle bevande, di cui i candidati potranno munirsi preventivamente. L'eventuale traccia della prova sarà comunicata verbalmente tramite altoparlante. Nel corso delle prove gli addetti al controllo dovranno sempre essere muniti di facciale filtrante, circolare solo nelle aree e nei percorsi indicati ed evitare di permanere in prossimità dei candidati a distanze inferiori a 2,25 metri.

Per tutto quanto non esplicitamente indicato nel protocollo bisognerà fare riferimento alle prescrizioni tecniche per le procedure concorsuali previste per l'accesso ai ruoli delle forze dell'ordine, polizia e vigili del fuoco.

Concorsi pubblici, l'organizzazione del piano operativo

[Torna su]

Tutti gli adempimenti necessari per una corretta gestione ed organizzazione dei concorsi dovranno essere pianificati (come previsto dalle linee guida) in uno specifico documento contenente la descrizione dettagliata delle varie fasi della procedura concorsuale, tenendo conto di quanto evidenziato nel protocollo e di tutti gli altri adempimenti di sicurezza previsti dalla normativa vigente.

Il piano operativo viene reso disponibile, unitamente al presente protocollo, sulla pagina web dedicata alla procedura concorsuale entro i 10 giorni precedenti lo svolgimento della prova. Il documento conterrà

• il rispetto dei requisiti dell'area;

• il rispetto dei requisiti di accesso, transito e uscita dall'area;

• il rispetto dei requisiti di accesso, posizionamento dei candidati e deflusso dall'aula nonché di svolgimento della prova;

• l'individuazione dei percorsi di transito dei candidati;

• le modalità di gestione del servizio di pre-triage e di assistenza medica (se previsto), ovvero di accoglienza e isolamento dei soggetti che presentino una temperatura superiore ai 37,5°C o altra sintomatologia riconducibile al Covid-19 insorta nel corso delle prove concorsuali;

• le procedure di gestione dell'emergenza - piano di emergenza ed evacuazione (secondo le normative vigenti);

• l'individuazione del numero e delle mansioni del personale addetto;

• modalità di adeguata informazione ai candidati e di formazione al personale impegnato e ai componenti delle commissioni esaminatrici sulle misure adottate.

Scarica pdf protocollo concorsi
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: