Il Project Finance, disciplinato dall'art. 183 del Codice del Contratti pubblici, permette alle PA di realizzare opere pubbliche grazie a finanziamenti privati da remunerare con flussi di cassa

Project Finance: cos'è

[Torna su]

Il Project Finance o finanza di progetto è un modulo operativo, che viene utilizzato per realizzare e gestire opere pubbliche. Nella finanza di progetto abbiamo, da una parte una pubblica amministrazione che ha necessità di una determinata infrastruttura, dall'altra soggetti privati (promotori o sponsor), che si impegnano a loro volta a coinvolgere nel progetto altri soggetti, che presentano progetti economici e finanziari finalizzati alla realizzazione dell'opera.

Attraverso il Project Finance determinati soggetti privati, quindi, entrano in contatto con il settore pubblico per poter ottenere entrate future conseguenti alla realizzazione dell'opera a cui partecipano.

La caratteristica principale del Project Financing infatti consiste nel fatto che, la decisione sulla possibilità di finanziare un determinato progetto viene presa, tenendo conto di un elemento di valutazione, pressoché esclusivo, che consiste nella capacità dell'operazione di autofinanziarsi, attraverso la produzione di flussi di cassa positivi in grado di compensare quelli negativi che derivano dai prestiti ottenuti per la realizzazione del progetto medesimo.

Project Financing: Codice degli Appalti

[Torna su]

Per comprendere meglio cosa si intende per Finace Project vediamo come lo definisce il nostro Codice degli Appalti, attualmente in vigore, contenuto nel Dlgs n. 50/2013.

L'art. 183, dedicato alla italiana "Finanza di Progetto" così dispone: "Per la realizzazione di lavori pubblici o di lavori di pubblica utilità, ivi inclusi quelli relativi alle strutture dedicate alla nautica da diporto, inseriti negli strumenti di programmazione formalmente approvati dall'amministrazione aggiudicatrice sulla base della normativa vigente, ivi inclusi i Piani dei porti, finanziabili in tutto o in parte con capitali privati, le amministrazioni aggiudicatrici possono, in alternativa all'affidamento mediante concessione ai sensi della parte III, affidare una concessione ponendo a base di gara il progetto di fattibilità, mediante pubblicazione di un bando finalizzato alla presentazione di offerte che contemplino l'utilizzo di risorse totalmente o parzialmente a carico dei soggetti proponenti."

Project Financing: partenariato pubblico privato

[Torna su]

Da quanto appena detto è chiaro che il Finance Project è uno strumento assai complesso di natura giuridica, finanziaria ed economica, caratterizzato da elevata complessità, dal conseguente e necessario fabbisogno di capitali e dalla capacità, in genere, di assicurare flussi di cassa in grado di ripagare i finanziatori dai costi e dai capitali che gli stessi hanno investito.

Il Finance Project permette di dare vita a collaborazioni in cui il privato, con le sue risorse consente la realizzazione dell'opera pubblica, ricavandone poi un vantaggio, una volta che l'opera è realizzata e il pubblico, da parte sua, riesce a realizzare un'opera che, diversamente, non riuscirebbe a sostenere economicamente.

Il pubblico riesce infatti a ottenere le risorse necessarie alla realizzazione dell'opera e il privato ha il vantaggio di prendervi parte e di essere coinvolto nella successiva fase della gestione.

Ambiti applicativi del Project Finance

[Torna su]

Il Project Finance trova ampia applicazione nella realizzazione di infrastrutture come autostrade e parcheggi. Queste opere suscitano molto interesse tra i privati perché garantiscono in genere la possibilità di beneficiare degli introiti che si otterranno dalla gestione dell'opera stessa per un determinato periodo di tempo.

Esempio concreto di Project Finance in Italia

In Italia il Project Finance ha trovato concreta applicazione nella realizzazione del progetto a biomassa "Finale Emilia", intrapreso da Enel Green Power S.p.A. che ha riconvertito una raffineria di zucchero al fine di produrre energia partendo da colture agricole e residui agricoli

Procedura del Project Finance

[Torna su]

La procedura del project Finance, data la sua elevata complessità, si sviluppa nelle seguenti e diverse fasi:

  • la prima fase è quella in cui la PA rende pubblico che ha intenzione di realizzare una determinata opera e che la stessa si può realizzare con capitali privati perché può essere gestita economicamente;
  • i promotori passano quindi alla ideazione del progetto tenendo conto dell'obiettivo da perseguire;
  • a questa fase segue la valutazione del progetto da parte dei finanziatori, interessati principalmente alla capacità dell'opera di generare flussi di cassa;
  • si passa poi alla costituzione della società di progetto o SPV (Special Purpose Vehicle) che è il mezzo necessario per realizzare l'opera e beneficiare delle risorse finanziarie che vengono reperite a tale fine;
  • la PA procede alla scelta dell'aggiudicatario dopo aver valutato le diverse proposte;
  • si passa quindi alla costruzione vera e propria dell'opera;
  • la società a questo punto può gestire l'opera, finalizzata a realizzare quei flussi di cassa necessari a soddisfare coloro che hanno investito nell'opera.

Soggetti coinvolti nel Finance project

[Torna su]

Da quanto abbiamo visto fino a questo punto emerge che i soggetti coinvolti nel Project Finance sono i seguenti:

- la pubblica amministrazione che ha necessità di realizzare l'opera e fornisce indicazioni sul finanziamento privato necessario;
- il promotore o i promotori ossia i soggetti che presentano alla Pubblica amministrazione che deve realizzare l'opera le proposte per la sua realizzazione. I soggetti promotori possono ricomprendere anche coloro che svolgono a livello professionale attività di tipo finanziario, assicurativo, tecnico operativo, di consulenza e di gestione nell'ambito dei lavori pubblici o di pubblica utilità, le società di ingegneria, le Camere di Commercio e le fondazioni bancarie;
- la società di progetto che è il soggetto economico collettivo con personalità giuridica che viene costituito appositamente per realizzare e gestire l'opera e che, in base a quello che sarà richiesto dalla PA, dovrà avere un capitale sociale di una certa entità, essere in possesso di una certa forma giuridica (srl o spa) ed essere dotata comunque di risorse e mezzi necessari per poter perseguire lo scopo tipico per il quale è stata costituita;
- i finanziatori sono tutti coloro che prendono parte all'iniziativa mettendo a disposizione del promotore o dei promotori, i capitali che occorrono per la realizzazione dell'opera. I finanziatori possono partecipare al progetto a vario titolo:

  • i promotori, i costruttori, gli enti, gli enti pubblici e le banche possono infatti sottoscrivere il capitale di rischio entrando a far parte della società di progetto;
  • le banche invece che erogano prestiti o mutui sono i soggetti che forniscono il capitale di debito.

Tipologie di Project Finance

[Torna su]

Il Project Finance sotto il profilo finanziario, si distingue in tipologie variabili in base alla rivalsa dei finanziatori sui soggetti che partecipano alla società di progetto:

- without recourse ossia senza rivalsa: i finanziatori in sostanza si accollano il rischio dell'opera come se fossero imprenditori;

- limited recourse o rivalsa limitata: in questo caso la rivalsa dei finanziatori sui soggetti che partecipano alla società di progetto può essere limitata ad esempio nel tempo o nell'importo;

- total recouse o a rivalsa piena si ha quando la rivalsa dei finanziatori sugli azionisti della società di progetto è piena.

Project finanze e concessione: differenze

[Torna su]

Quando si parla di project finance e gestione dell'opera non è difficile fare confusione con la concessione. In realtà concessione e project finance si distinguono principalmente per una caratteristica di fondo riscontrabile nell'iniziativa del procedimento.

Nel project finance infatti, a differenza della concessione, il privato ricopre un ruolo decisivo nell' individuare e proporre opere pubbliche (o di pubblica utilità) da realizzare attraverso la concessione di costruzione e gestione. Ruolo di iniziativa che naturalmente, non è libero. Questo perché, coma abbiamo avuto modo di capire dalla norma del codice degli appalti, è necessario che l'iniziativa privata si svolga comunque nell'ambito delle scelte programmatiche della PA. Il soggetto promotore può infatti proporre la realizzazione con contratto di concessione di costruzione e gestione di opere a condizione che le stesse siano già inserite nella programmazione triennale dell'amministrazione aggiudicatrice o in un altro strumento programmatorio.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: