Nella riunione di ieri il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto di proroga fino alla fine di febbraio, evitando che da lunedì iniziassero ad essere spedite le cartelle sospese
calcolatore tariffe calcolatice soldi fisco commercialista

Cartelle esattoriali, invio posticipato

[Torna su]

Pericolo scampato per i contribuenti. È stato rinviato di un altro mese l'invio delle cartelle esattoriali. Era all'ordine del giorno del consiglio dei ministri: così l'invio delle cartelle esattoriali è stato sospeso per un altro mese. Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto di proroga fino alla fine di febbraio, evitando che da lunedì iniziassero ad essere spedite le cartelle sospese ormai da quasi un anno. Il provvedimento, immediatamente operativo con la pubblicazione in Gazzetta, potrebbe passare per la conversione nel decreto Milleproroghe.

Mini proroga per il Fisco

[Torna su]

La mini proroga durerà un mese, dunque fino al 28 febbraio. Ricordiamo che il congelamento della riscossione delle cartelle fiscali scadeva il 31 gennaio. Il rinvio di un mese è stato chiesto dal M5S e l'accordo è stato raggiunto nel corso di una riunione del Consiglio dei ministri durata meno di un'ora.

Mini proroga cartelle, Gualtieri: «Soluzione non ottimale»

[Torna su]

Come ha chiarito il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, non si tratta di una «soluzione ottimale». Nello specifico servirebbero misure più articolate. Va nel novero comunque conseguenze della crisi di governo in corso. Una crisi che non consente di assumere decisioni che necessitano di «valutazioni politiche impegnative». Gli fa eco la sua vice, Laura Castelli del M5S, secondo al quale, considerato il momento attuale le alterative non c 'erano. Ed ha aggiunto «Per questo è positivo che il Cdm abbia deciso il rinvio di un mese, con la sospensione fino al 28 febbraio, dell'invio e riscossione di atti esattoriali e cartelle. Un Governo nel pieno delle funzioni potrà così affrontare, in modo organico, e all'interno di un disegno complessivo, il tema».

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: