A chiarirlo una circolare dell'Abi. Prosegue fino al 30 settembre la moratoria mutui per le famiglie, mentre ci sono condizioni migliorative per le imprese
mongolfiera salva uomini tra montagne concetto salvezza debiti

Moratoria mutui: la circolare dell'Abi

[Torna su]

Per le imprese doppia proroga per bloccare mutui, finanziamenti e leasing. La nuova moratoria prevista per le piccole e medie imprese potrà raggiungere i 24 mesi. Dal 30 giugno al 30 settembre è stata prorogata la possibilità per clienti delle banche (sia famiglie sia imprese) in difficoltà per l'emergenza sanitaria di ottenere il congelamento dei mutui. A stabilirlo è la circolare prot. UICR/001241 del 26 giugno 2020 (in allegato) diffusa dall'Associazione bancaria italiana, recependo le linee guida EBA (European Banking Authority) sulle agevolazioni creditizie anti-Coronavirus e che riguardano, nello specifico, le facilitazioni nel trattamento delle operazioni di moratoria concesse nell'ambito di iniziative legislative o per accordo conseguenti alla pandemia del Covid-19 ossia la possibilità di evitare l'automatica riclassificazione del debitore in relazione alla situazione di difficoltà prodotta dalla emergenza sanitaria.

Moratoria per le famiglie

[Torna su]

Quindi fino al 30 settembre continuerà la moratoria mutui per le famiglie. In primis, per gli accordi di moratoria sui mutui delle famiglie firmati nei mesi scorsi, il nuovo termine di scadenza è prorogato dal 30 giugno al 30 settembre.

Nell'addendum del 23 aprile scorso si prevede una sospensione massima di 12 mesi, durata sulla quale non intervengono specifiche novità. Le nuove condizioni migliorative stabiliscono la sospensione dell'intera rata e non solo della quota capitale; ci sono poi nuovi eventi che consentono la sospensione (ampliamento ai soci delle società di capitale, a coloro che hanno subito sospensioni dell'orario di lavoro fino a 30 giorni, danni da Covid 19 dimostrabili con autocertificazione); altri nuovi mutui ammessi alla misura di sospensione (mutui con agevolazioni pubbliche, mutui con cessione del quinto dello stipendio); e, infine, sospensione con rate insolventi prima del 31 gennaio 2020.

Moratoria per Pmi e grandi imprese

[Torna su]

Ci sono ulteriori condizioni migliorative rispetto all'accordo per il credito 2019 e all'addendum del marzo scorso anche per le Pmi. Nello specifico è possibile anche in questo caso sospendere l'intera rata del mutuo (non solo la quota capitale) e sommarla alla sospensione fino a 24 mesi. La moratoria può riguardare anche le imprese con esposizioni deteriorate alla data di presentazione della domanda, purché in bonis al 31 gennaio 2020. Non è possibile in caso di esposizioni in sofferenza.

Anche alle grandi imprese si applica la sospensione dell'intera rata e si amplia il perimetro soggettivo in base a quanto previsto dall'addendum.
Scarica pdf circolare Abi 26.6.2020
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: