I dispositivi anti abbandono (o salva-bebè) sono dei congegni autonomi o integrati nel seggiolino che segnalano la presenza di un bambino all'interno di un veicolo
bimbo che ride seduto in seggiolino per auto

Cosa sono i dispositivi antiabbandono

I dispositivi antiabbandono, come dice la parola stessa, è un congegno che segnala la presenza di un bambino per evitare che venga dimenticato all'interno del veicolo e che quindi deve essere installato sullo stesso. Si tratta in genere di cuscini o di apparecchi da agganciare alle cinture del seggiolino per il trasporto del bambino, dotati di sensori, che possono richiedere il collegamento con il bluetooth e che in genere inviano un allarme visivo o sonoro per segnalare la presenza del bambino in auto. Ad oggi la stragrande maggioranza dei dispositivi messi a punto si adattano a tutti i seggiolini, ma in commercio esistono anche seggiolini con un sistema di allarme integrato anti abbandono.

Obbligo dei dispositivi anti-abbandono

In Italia l'obbligo dei dispositivi anti abbandono è stato introdotto dalla legge n. 117/2018, attraverso la modifica dell'art. 172 del Codice della Strada, che dopo il comma 1 ha inserito il seguente comma: "Il conducente dei veicoli delle categorie M1, N1, N2 e N3 immatricolati in Italia, o immatricolati all'estero e condotti da residenti in Italia, quando trasporta un bambino di eta' inferiore a quattro anni assicurato al sedile con il sistema di ritenuta di cui al comma 1, ha l'obbligo di utilizzare apposito dispositivo di allarme volto a prevenire l'abbandono del bambino, rispondente alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti."

Definizione giuridica dei dispositivi anti abbandono

Dopo la legge n. 117/2018 è stato emanato il regolamento di attuazione dell'art. 172 del Codice della Strada emesso dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, che contiene la definizione giuridica del dispositivo anti abbandono: "dispositivo di allarme, costituito da uno o più elementi interconnessi, la cui funzione è quella di prevenire l'abbandono dei bambini di età inferiore ai quattro anni, a bordo dei veicoli delle categorie M1, N1, N2 e N3 e che si attiva nel caso di allontanamento del conducente dal veicolo."

Leggi anche:

- Seggiolini anti-abbandono: la guida

- Seggiolini antiabbandono: incentivi e sanzioni

- Bonus seggiolini anti-abbandono da oggi, ecco come fare

- Seggiolini antiabbandono obbligatori da oggi

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: