Approdata nel 2011 alla Corte Costituzionale, sarà in carica fino alla scadenza del mandato a settembre 2020 perché l'ufficio di giudice costituzionale non può durare più di nove anni
Marta Cartabia giuramento 2011

di Gabriella Lax - Si chiama Marta Cartabia, ha 56 anni, è una giurista cattolica e, da ieri, è la prima donna presidente della Corte costituzionale, ricoprendo la quinta carica dello Stato.

Una donna presiede la Corte costituzionale

[Torna su]

È stata la stessa Corte costituzionale, riunitasi stamattina in camera di consiglio, ad eleggere il presidente che, ricordiamo, resterà in carica fino alla scadenza del suo mandato di giudice costituzionale, il 13 settembre 2020 perché l'ufficio di giudice costituzionale non può durare più di nove anni. Confermati Aldo Carosi e Mario Morelli vicepresidenti. Approdata alla Corte nel 2011 su nomina dell'allora capo dello Stato Giorgio Napolitano, dal 2014 vicepresidente, Cartabia è docente di diritto costituzionale e ha un profilo internazionale per studi e pubblicazioni. Doppio primato il suo perché, oltre ad essere la prima donna presidente, è tra i più giovani presidenti che la Consulta abbia avuto. Di lei avevamo già sentito parlare la scorsa estate nel passaggio tra il primo ed il secondo governo Conte, perché Cartabia era stata indicata come possibile premier di un governo di transizione.

Cartabia, la giurista che ama il rock

[Torna su]

Originaria della provincia milanese, è sposata e madre di tre figli. Docente di Diritto Costituzionale dal 2008 all'Università Bicocca di Milano, ha assunto sin dall'inizio della sua carriera accademica uno spiccato profilo internazionale. Ha insegnato e fatto attività di ricerca in diversi atenei in Italia e all'estero, anche negli Stati Uniti. ha fatto parte di organismi europei, come l'Agenzia dei diritti fondamentali della Ue di Vienna. Allieva di Valerio Onida, Cartabia si laurea con lui (che poi diventerà presidente della Corte costituzionale) nel 1987, all'Università degli studi di Milano, discutendo una tesi sul diritto costituzionale europeo. Alla Corte costituzionale è stata relatrice di importanti sentenze, come quelle sui vaccini e sull'Ilva. Tra le curiosità: le piacciono tutte le attività all'aperto, jogging e trekking in testa. E ha una grande passione per la musica. Non solo quella classica, ma anche quella rock: quando corre con le cuffie nelle orecchie, la carica gliela danno i Beatles e i Metallica.

"Si è rotto un vetro di cristallo"

[Torna su]

«Si è rotto un vetro di cristallo» ha commentato il neo presidente, prima donna nella storia ed ha aggiunto «Ho l'onore di essere un'apripista». E, infine ha specificato «La neo presidente finlandese ha detto che età e sesso non contano più. In Italia ancora un po' contano. Spero presto di poter dire che non contano più».

Condividi
Feedback

(12/12/2019 - Gabriella Lax) Foto: Di Presidenza della Repubblica, Attribution, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=16530311
In evidenza oggi:
» Giustizia: stop udienze fino all'11 maggio
» Gli avvocati sono dalla parte dei medici