Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Multe: il pagamento ridotto del 30%

Condividi
Seguici

Quando è possibile beneficiare del pagamento ridotto del 30% per le multe per violazioni al codice della strada, termini ed esclusioni
taglio dei costi con le forbici

di Valeria Zeppilli - Le sanzioni pecuniarie previste per le violazioni del codice della strada possono essere pagate in misura ridotta se il contravventore vi provvede entro il quinto giorno successivo alla contestazione della violazione o alla notificazione del verbale.

La riduzione è pari al 30% e l'importo ridotto è sempre indicato nel verbale, accanto all'importo "intero".

  1. Riduzione sanzioni al 30%: da quando decorre il termine
  2. Verbali recapitati per posta
  3. Pagamento ridotto del 30%: quando non si applica

Riduzione sanzioni al 30%: da quando decorre il termine

Si è detto che la decorrenza iniziale del termine di cinque giorni entro il quale la sanzione può essere pagata in misura ridotta decorre dalla contestazione della violazione o dalla notificazione del verbale.

La contestazione, infatti, può essere immediata o differita: nel primo caso la decorrenza coincide con la contestazione stessa, nel secondo caso occorrerà attendere la notifica.

Verbali recapitati per posta

Se il verbale è inviato per posta ma il destinatario, al momento della consegna, risulta assente, il termine di cinque giorni inizierà a decorrere dall'effettivo ritiro del documento presso l'ufficio postale.

Tuttavia, a tal fine il ritiro deve avvenire al massimo entro il decimo giorno di deposito. Infatti, i cinque giorni decorrono comunque, a prescindere dal ritiro o meno del verbale, a partire dal decimo giorno successivo all'inizio della giacenza presso l'ufficio postale.

Pagamento ridotto del 30%: quando non si applica

Va infine precisato che la riduzione del 30% dell'importo delle sanzioni amministrative applicate per le violazioni del codice della strada non si applica sempre ma in alcuni casi è esclusa.

In particolare non è possibile beneficiarne se la violazione determina l'applicazione, oltre che della sanzione pecuniaria, anche della confisca del veicolo e del relativo sequestro.

La riduzione del 30%, poi, non si applica in caso di violazioni che determinano anche la sospensione della patente di guida.

Vai al Codice della strada

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(27/10/2019 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati penalisti di nuovo in sciopero
» Perde le figlie il padre che se ne disinteressa

Newsletter f t in Rss