Sei in: Home » Articoli

Codice raccomandata 648, cos'è?

Condividi
Seguici

Il codice raccomandata 648 indica di norma un atto dell'Agenzia delle entrate, insieme ai codici 649 e 669. Non si tratta, però, di un criterio assoluto
busta da lettera su sfondo verde

di Valeria Zeppilli - Il codice della raccomandata, presente sull'avviso di mancata consegna lasciato dal postino nel caso in cui il destinatario non è stato trovato in casa, permette spesso di farsi un'idea sul contenuto della missiva già prima di recarsi presso gli uffici postali per il ritiro.

Un codice molto diffuso è il 648. Vediamo cosa indica generalmente, anticipando che non porta con sé buone notizie.

  1. Codice raccomandata 648: cosa indica
  2. Altri codici raccomandata
  3. Ritirare è sempre meglio

Codice raccomandata 648: cosa indica

Il codice raccomandata 648, infatti, indica di norma una notifica proveniente dall'Agenzia delle entrate e, sotto questo punto di vista, può essere assimilato ai codici 649 e 669 che, con il 648, sono in genere associati a una raccomandata market.

Altri codici raccomandata

Volendo fare una panoramica degli altri codici raccomandata più diffusi, partiamo da quelli "innocui": il 12, il 13, il 14 e il 15. Tali numeri indicano infatti, di norma, una raccomandata semplice e, quindi, non contenente né una multa né una cartella esattoriale.

Al contrario, se la raccomandata è identificata con i codici 76, 77, 78 e 79 ci sarà meno da stare tranquilli, posto che in genere questi sono associati a una multa o a un atto giudiziario.

Generalmente, poi, se il mittente è l'Inps, i primi tre numeri indicati sul cartoncino sono 650, se invece si tratta di Equitalia sono 670.


Leggi Codici raccomandata: ecco come scoprire il contenuto


Ritirare è sempre meglio

Farsi un'idea su come utilizzare i codici per tentare di scoprire il contenuto di una raccomandata non consegnata, in ogni caso, serve solo per curiosità.

Infatti, innanzitutto occorre precisare che non si tratta di un metodo infallibile e che può quindi accadere anche che dietro a un codice si nasconda in realtà una comunicazione di tipo differente rispetto a quelle che in genere lo stesso identifica.

In secondo luogo, non ritirare una raccomandata non aiuta a fuggire dal suo contenuto.

La stessa infatti si presume comunque conosciuta se non viene ritirata nei termini di giacenza e il suo contenuto, a partire dalla compiuta giacenza, produce i suoi effetti a pieno. Con l'unica conseguenza che il destinatario non ha effettiva conoscenza di quale sia l'effettiva portata della raccomandata.


Leggi anche Codici raccomandata: come scoprire il contenuto

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(13/07/2019 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Pedone investito: come si ripartisce la responsabilità?
» Affido condiviso: la Cassazione torna indietro di mezzo secolo!

Newsletter f t in Rss