Sei in: Home » Articoli

Scatola nera obbligatoria dal 2022

Condividi
Seguici

Raggiunto l'accordo sulla direttiva Ue che stabilisce l'obbligatorietà su tutte le auto e i camion venduti in Europa di tanti dispositivi di sicurezza oggi disponibili solo come optional. Ok definitivo a nuove norme a settembre
tachimetro che segna alta velocitĂ 

di Gabriella Lax - Accordo raggiunto da Parlamento europeo, Consiglio e Commissione europea, sull'obbligo su tutte le auto e i camion venduti in Europa di una serie dispositivi di sicurezza oggi disponibili solo come optional o comunque installabili su base volontaria.

Auto: scatola nera e frenata automatica obbligatorie dal 2022

Frenata automatica, scatola nera, blocco del motore per chi guida dopo aver bevuto, ma anche regolatore di velocità. Sono in tutto trenta i dispositivi di sicurezza che, da maggio 2022, dovranno essere installati sui nuovi modelli (auto che non sono ancora state progettate) e dal 2024 diventeranno obbligatori per i veicoli esistenti.

Così stabilisce il testo della direttiva europea su cui Consiglio e Parlamento Ue hanno trovato l'accordo. Il via libera finale alla direttiva in ogni caso dovrebbe arrivare solo a settembre (dal prossimo Parlamento a causa delle prossime elezioni europee del 26 maggio).

I dispositivi obbligatori

Secondo la direttiva, i nuovi obblighi riguarderanno le scatole nere che memorizzeranno le informazioni critiche relative agli arresti anomali pochi secondi prima di un incidente. Fa il suo esordio Isa (Intelligent speed assistance), sistema avanzato di frenata d'emergenza, basato su mappe e osservazione del segnale stradale che scatta quando il limite di velocità viene superato. Condizione che potrebbe ridurre del 20% le morti sulle strade europee. E ancora, tutti i veicoli di grandi dimensioni, infine, partire dal novembre 2025, dovranno essere progettati e costruiti nell'ottica della "visione diretta" per rendere gli utenti della strada, come ciclisti e pedoni, più visibili al conducente. Infine dovrà essere possibile il montaggio a posteriori degli alcolock, che impongono al guidatore di sottoporsi a un alcol-test sul fiato prima di dare il consenso all'avviamento del motore.

(29/03/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Arrivano i "rimborsi" per chi paga con bancomat o carta di credito
» Ricorso in Cassazione inammissibile se non è diviso in paragrafi

Newsletter f t in Rss