I centri per l'impiego sono delle strutture pubbliche che si occupano di favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro e di curare le politiche attive
disoccupati in coda davanti a centro per impiego

Centri per l'impiego: cosa sono

[Torna su]

I centri per l'impiego sono degli uffici che vengono coordinati a livello regionale.

Infatti, le competenze pertinenti il lavoro e le organizzazioni di riferimento sono suddivise in regionali, provinciali e locali. Le Regioni, in particolar modo, si occupano di orientamento al collocamento, oltre che di programmazione regionale, relativo coordinamento e monitoraggio. Sono sempre di stretta pertinenza regionale la promozione di ogni avvio di attività imprenditoriali e la promozione delle iniziative volte ad incentivare la collocazione delle fasce deboli.

Centri per l'impiego: cosa fanno

[Torna su]

I centri per l'impiego si occupano principalmente di favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro. Ma non solo: essi si occupano anche di:

  • rilasciare il certificato di disoccupazione,
  • registrare le assunzioni, le trasformazioni e le cessazioni dei rapporti di lavoro,
  • provvedere all'iscrizione dei lavoratori nelle liste di mobilità,
  • provvedere all'iscrizione dei lavoratori negli elenchi delle categorie protette.

I destinatari delle attività dei centri per l'impiego sono, prevalentemente:

  • i disoccupati,
  • i lavoratori a rischio di disoccupazione,
  • i lavoratori occupati che cercano una nuova occupazione,
  • coloro che beneficiano di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro.

La dichiarazione di disponibilità al lavoro

[Torna su]

Per poter godere di tutti i servizi e i benefici dedicati ai lavoratori disoccupati e gestiti dai centri per l'impiego è necessario rendere la dichiarazione di disponibilità al lavoro. Solo con essa, infatti, si acquisisce formalmente lo stato di disoccupazione.

Essa va resa necessariamente in maniera telematica, tanto che oggi si parla più correttamente di Did online (Dichiarazione di immediata disponibilità online). Chi intende provvedervi può farlo o personalmente, tramite l'area riservata del portale Anpal, o tramite un intermediario autorizzato, e quindi rivolgendosi direttamente al centro per l'impiego o a un patronato.

La dichiarazione di disponibilità al lavoro può essere resa già durante l'eventuale periodo di preavviso di licenziamento

Il patto di servizio con i centri per l'impiego

[Torna su]

Chi ha dichiarato la propria disponibilità al lavoro ha 15 o 30 giorni di tempo, a seconda dei casi, per stipulare con il centro per l'impiego un patto di servizio. Si tratta di un passaggio obbligatorio per chi intende beneficiare delle prestazioni a sostegno della disoccupazione.

Concretamente, il patto di servizio è uno strumento con il quale viene definito un percorso personalizzato, che si svolgerà ponendo in essere tutte le misure e i servizi che risultano maggiormente idonei alla collocazione del disoccupato nel mercato del lavoro.

Con tale patto il disoccupato si impegna a partecipare alle iniziative formative e di riqualificazione e ad accettare delle congrue offerte di lavoro.

Daniele PaolantiDaniele Paolanti - profilo e articoli
E-mail: daniele.paolanti@gmail.com Tel: 340.2900464
Vincitore del concorso di ammissione al Dottorato di Ricerca svolge attività di assistenza alla didattica.
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: