Sei in: Home » Articoli

Valutazione d'impatto ambientale: il termine per impugnare

Una recente sentenza del Consiglio di Stato sulla decorrenza del termine per impugnare la V.I.A.
terreno agricolo

Avv. Edoardo Di Mauro – L'articolo 27 del d. lgs. 152/2006 prevede che: "Il provvedimento di valutazione dell'impatto ambientale è pubblicato per estratto, con indicazione dell'opera, dell'esito del provvedimento e dei luoghi ove lo stesso potrà essere consultato nella sua interezza, a cura del proponente nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana per i progetti di competenza statale ovvero nel Bollettino Ufficiale della regione, per i progetti di rispettiva competenza. Dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale ovvero dalla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della regione decorrono i termini per eventuali impugnazioni in sede giurisdizionale da parte di soggetti interessati.

Il provvedimento di valutazione dell'impatto ambientale deve essere pubblicato per intero e su sito web dell'autorità competente indicando la sede ove si possa prendere visione di tutta la documentazione oggetto dell'istruttoria e delle valutazioni successive".

Da quando decorre il termine per proporre ricorso se il provvedimento di VIA è stato notificato prima della pubblicazione?

Si è posta la questione nel caso specifico di notifica al Comune Alfa prima della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

Il termine decorre dalla data di pubblicazione della V.I.A. nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

In riforma della sentenza impugnata il Consiglio di Stato (decisione n. 190/2018) ha precisato che "come appare evidente, la disposizione riportata (art. 27 del d.lgs. 152/2006, individua ex lege il dies a quo di decorrenza del termine per eventuali impugnazioni in sede giurisdizionale da parte di soggetti interessati, in tal modo indicando un momento di conoscenza legale dell'atto ai fini di cui all'art-. 41, co. 2, Cpa, che, in quanto tale, esclude la rilevanza di altre forme di conoscenza ai fini della decorrenza del termine per l'impugnazione.

A fronte di ciò, quindi - e contrariamente a quanto affermato nella sentenza impugnata - non rileva la conoscenza del provvedimento avuta dall'Ente per essergli stato il medesimo trasmesso anteriormente alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (né, tanto meno, rilevano i livelli di maggiore o minore conoscenza del "contenuto" del provvedimento medesimo)".

Per ulteriori informazioni

Avv. Edoardo Di Mauro

email: edodim83@gmail.com

cell. 33 45 88 540

Edoardo Di MauroEdoardo di Mauro - articoli
E-mail: edodim83@gmail.com
Avvocato, si occupa di diritto amministrativo, penale, contratti, diritto dell'informatica ed internet.
(03/02/2018 - Edoardo Di Mauro)
In evidenza oggi:
» Auto: multe da 712 euro per chi circola con targa estera
» Asili e case di riposo: in arrivo le telecamere
» Bruciare rami e sterpaglie è reato?
» Arriva il certificato di successione
» Inps: le somme pagate in più non vanno restituite

Newsletter f g+ t in Rss