Sei in: Home » Articoli

Il contrasto alla Blue Whale challenge

Misure di contrasto alla Blue Whale Challenge il gioco della morte che ha sconvolto il mondo
una balena blu in mare

Avv. Daniele Paolanti - La cronaca giudiziaria ci ha posto innanzi ad un fenomeno sgradevole e dai forti tratti drammatici: la Blue Whale challenge. Questo gioco orrorifico ha avuto origine in Russia e da lì, nel giro di brevissimo tempo, ha avuto rapida diffusione anche nel nostro Paese, ragione per cui le forze di Pubblica Sicurezza se ne sono interessate per l'adozione di adeguate misure di contrasto.

Cos'è la Blue Whale Challenge

Questo fenomeno consisterebbe appunto in una serie di prove cui la vittima si sottopone e che culminano con il suicidio della stessa. Le sfide sono curate e promosse da un soggetto denominato curatore, il quale propone le cinquanta sfide alla vittima sino a condurla al suicidio. Il fenomeno ha assunto dimensioni tali da essere stato ritenuto un pericolo da contenere con la massima urgenza stante soprattutto la sua rapida diffusione in altri Stati.

Il ruolo della Polizia Postale

La Polizia Postale e delle comunicazioni, assunta consapevolezza del fenomeno e della sua rapida diffusione, si è da subito premurata per svolgere attività di contrasto al fine specifico di individuare i responsabili e prevenire ulteriori episodi. La Polizia Postale, in species, svolge indagini finalizzate a identificare adulti, giovani o gruppi di persone che inducono via web bambini e ragazzi ad esporsi ad un rischio concreto per la loro vita.

Il vademecum della Polizia di Stato

La Polizia di Stato si è altresì attivata per svolgere campagna di informazione soprattutto verso i genitori, illustrando loro su cosa prestare adeguata attenzione al fine di evitare che tragedie come quelle riportate dalla cronaca si ripetano. In particolare si incentiva il dialogo tra genitori e figli e si cerca di fare in modo che questi istruiscano i figli sui pericoli della rete. Inoltre è doveroso segnalare prontamente talune condotte perché ritenute sospette: tagli sulle braccia, orari insoliti per la sveglia (le 4.00 di mattina), umore insolito. Le medesime segnalazioni devono essere sollevate anche laddove i figli rappresentino ai genitori che amici o conoscenti dei ragazzi si espongano a tale pericolo. Per completezza espositiva si rimanda al sito del commissariatodips.it.

Leggi anche:

- Blue Whale Challenge: il gioco che uccide. Ecco i consigli della polizia

- Blue Whale: continua l'incubo del gioco della morte

Daniele PaolantiDaniele Paolanti - profilo e articoli
E-mail: daniele.paolanti@gmail.com Tel: 340.2900464
Vincitore del concorso di ammissione al Dottorato di Ricerca svolge attività di assistenza alla didattica.
(06/10/2017 - Avv.Daniele Paolanti) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Telemarketing: addio chiamate selvagge
» Biotestamento: è legge
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF