Sei in: Home » Articoli

La polizia stradale

Attività, funzioni e competenze specifiche della Polstrada
macchina della polizia che corre in autostrada

Avv. Daniele Paolanti - Il tema della circolazione stradale è perennemente al centro dell'osservatore giurista, il quale è tenuto a confrontarsi sovente con novità normative e profili giurisprudenziali che possono condurre a valutazioni più o meno condivisibili. Di particolare interesse dovrebbe comunque tuttavia essere finanche la disamina di quei profili pertinenti gli organi istituzionali normalmente preposti allo svolgimento di quelle funzioni atte a garantire la sicurezza stradale, a contrastare infrazioni (a prescinderne dalla gravità).

Funzioni e attività della Polizia Stradale

La Polizia Stradale si occupa del settore strategico del controllo e della regolazione della mobilità su strada.

Esaminiamo ora nel dettaglio le sue funzioni, come individuate dall'art. 11 del Codice della Strada:

a) la prevenzione e l'accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale;

b) la rilevazione degli incidenti stradali;

c) la predisposizione e l'esecuzione dei servizi diretti a regolare il traffico;

d) la scorta per la sicurezza della circolazione;

e) la tutela e il controllo sull'uso della strada.

Gli organi di polizia stradale concorrono, altresì, alle operazioni di soccorso automobilistico e stradale in genere. Possono, inoltre, collaborare all'effettuazione di rilevazioni per studi sul traffico.

La norma stigmatizza apoditticamente quali siano le funzioni della sezione, preposta quindi all'accertamento delle infrazioni al Codice della Strada, alla gestione del traffico, all'adozione di misure volte a garantire la sicurezza nella circolazione stradale e la scorta per la sicurezza della circolazione.

Vedi anche le attività sul sito della Polizia di Stato

L'art. 12 del Codice della Strada in materia di espletamento delle funzioni della Polizia Stradale

L'espletamento dei servizi di polizia stradale previsti dal presente codice spetta, per espressa previsione normativa:

a) in via principale alla specialità Polizia Stradale della Polizia di Stato;

b) alla Polizia di Stato;

c) all'Arma dei carabinieri;

d) al Corpo della guardia di finanza;

d-bis) ai Corpi e ai servizi di polizia provinciale, nell'ambito del territorio di competenza;

e) ai Corpi e ai servizi di polizia municipale, nell'ambito del territorio di competenza;

f) ai funzionari del Ministero dell'interno addetti al servizio di polizia stradale;

f-bis) al Corpo di polizia penitenziaria e al Corpo forestale dello Stato, in relazione ai compiti di istituto.

Inoltre, sempre ai sensi dell'art. 12 del C.d.S., la prevenzione e l'accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale e la tutela e il controllo sull'uso delle strade possono essere effettuati, "previo superamento di un esame di qualificazione secondo quanto stabilito dal regolamento di esecuzione:

a) dal personale dell'Ispettorato generale per la circolazione e la sicurezza stradale, dell'Amministrazione centrale e periferica del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, del Dipartimento per i trasporti terrestri appartenente al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dal personale dell'A.N.A.S.;

b) dal personale degli uffici competenti in materia di viabilità delle regioni, delle province e dei comuni, limitatamente alle violazioni commesse sulle strade di proprietà degli enti da cui dipendono;

c) dai dipendenti dello Stato, delle province e dei comuni aventi la qualifica o le funzioni di cantoniere, limitatamente alle violazioni commesse sulle strade o sui tratti di strade affidate alla loro sorveglianza;

d) dal personale dell' Ente Ferrovie dello Stato e delle ferrovie e tranvie in concessione, che espletano mansioni ispettive o di vigilanza, nell'esercizio delle proprie funzioni e limitatamente alle violazioni commesse nell'ambito dei passaggi a livello dell'amministrazione di appartenenza;

e) dal personale delle circoscrizioni aeroportuali dipendenti dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, nell'ambito delle aree di cui all'art. 6, comma 7;

f) dai militari del Corpo delle capitanerie di porto, dipendenti dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, nell'ambito delle aree di cui all'art. 6, comma 7".

Daniele PaolantiDaniele Paolanti - profilo e articoli
E-mail: daniele.paolanti@gmail.com Tel: 340.2900464
Vincitore del concorso di ammissione al Dottorato di Ricerca svolge attività di assistenza alla didattica.
(26/09/2017 - Avv.Daniele Paolanti) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» Paga i danni il genitore che offende l'insegnante
» Agenzia Entrate: al via il concorsone per 650 funzionari
» Nessun reato per i cani che abbaiano tutta la notte
» Si può licenziare il lavoratore in malattia?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss