Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Successioni online anche dall'avvocato

Confermata durante il question time a Montecitorio la possibilità offerta anche agli iscritti negli albi degli avvocati
Due persone davanti a un PC
di Lucia Izzo - Anche gli avvocati potranno trasmettere telematicamente le dichiarazioni di successione e le domande di volture catastali. È quanto chiarito dall'interrogazione parlamentare 5-11106 del 12 aprile 2017.

In occasione del question time svoltosi in commissione finanze alla Camera, erano stati chiesto chiarimenti circa l'opportunità di inserire anche gli iscritti all'albo degli avvocati tra i soggetti abilitati alla trasmissione delle dichiarazioni di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 322 del 1998.

Nel rispondere sulla vicenda, il sottosegretario all'economia Pier Paolo Baretta ha effettivamente condiviso l'assunto che i soggetti abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni indicati nell'articolo 3, comma 3, del menzionato d.P.R. sono anche abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni di successione e domanda di volture catastali

Al riguardo, sentita l' Agenzia delle entrate, si evidenzia che i soggetti abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni di cui trattasi sono, in particolare:

a) gli iscritti negli albi dei dottori commercialisti, dei ragionieri e dei periti commerciali e dei consulenti del lavoro;
b) i soggetti iscritti alla data del 30 settembre 1993 nei ruoli dei periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura per la sub-categoria tributi, in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza o in economia e commercio o equipollenti o diploma di ragioneria;
c) le associazioni sindacali di categoria tra gli imprenditori indicate nell'articolo 32, comma  1, lettere a), b), c), del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, nonché quelle che associano soggetti appartenenti a minoranze etnico-linguistiche;
d) i centri di assistenza fiscale per le imprese e per i lavoratori dipendenti e pensionati;
e) altri incaricati individuati con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze.

Tuttavia, con particolare riferimento a quest'ultima ipotesi citata alla lettera e), diversi decreti e provvedimenti emanati nel corso degli anni hanno individuato  diverse categorie di soggetti. Il Ministro delle Finanze con decreto del 12 luglio 2000, ha individuato anche tra gli iscritti negli albi degli avvocati tra i soggetti che possono essere incaricati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni.

Ancora, il provvedimento del 27 dicembre 2016, concernente l'approvazione del modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali, ha previsto che la presentazione dello stesso è effettuata in via telematica all'Agenzia delle entrate, direttamente dai contribuenti abilitati ai servizi telematici ovvero tramite i soggetti incaricati di cui all'articolo 3, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322.

Pertanto, anche gli iscritti negli albi degli avvocati possono trasmettere le dichiarazioni di successione e domande di volture catastali. Per ottenere l' abilitazione, ai sensi dell' articolo 4 del decreto 31 luglio 1998, gli interessati dovranno presentare apposita richiesta all'Agenzia delle entrate. 
(15/04/2017 - Lucia Izzo) Foto: 123
In evidenza oggi:
» Cassazione: lo screenshot vale come prova
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi
» Cassazione: lo screenshot vale come prova
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi
» Ecco chi è Giuseppe Conte, il premier in lizza


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss