Sei in: Home » Articoli

Apprendistato: la riforma delineata dal Jobs Act inizia a prendere forma

Pubblicato in G.U. il decreto ministeriale di definizione degli standard formativi e dei criteri generali di realizzazione
imprese impiegati pmi accordo lavoro
di Valeria Zeppilli – La riforma dell'apprendistato delineata dal decreto legislativo numero 81/2015, attuativo del Jobs Act, inizia a prendere forma. 

Nella Gazzetta Ufficiale del 21 dicembre, infatti, è stato pubblicato il decreto ministeriale 12 ottobre 2015 (qui sotto allegato), con il quale il nuovo apprendistato ha visto definiti i suoi standard formativi e i criteri generali necessari alla sua realizzazione.

Il decreto, peraltro, ha provveduto anche a predisporre uno schema del protocollo che potranno sottoscrivere le istituzioni formative e i datori di lavoro.

Con riferimento al programma per la sperimentazione del sistema duale nei percorsi IeFP, ovverosia di istruzione e formazione professionale regionali, il decreto ha attuazione diretta e immediata.

Il riferimento, più nello specifico, va al sistema volto ad attivare l'apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore ed, eventualmente, i percorsi di alternanza scuola/lavoro.

Per quanto invece riguarda il sistema duale di integrazione tra formazione e lavoro, la costruzione è solo in parte attuata dalla pubblicazione del decreto ministeriale. Per la sua completa realizzazione, infatti, sarà necessario attendere che le Regioni adeguino in concreto le loro discipline a quanto previsto dal decreto.

Solo se non vi provvederanno entro sei mesi, le disposizioni del d.m. 12 ottobre 2015 diverranno direttamente applicabili.

Testo d.m. 12 ottobre 2015
Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(26/12/2015 - Valeria Zeppilli)
In evidenza oggi:
» Mancato mantenimento figli: reato anche se non c'è stato di bisogno
» Salvini: presto censimento o anagrafe dei Rom
» Assegno di invalidità: l'accertamento dei requisiti per il riconoscimento
» Il Ctu deve essere pagato da tutti
» Arriva il decreto dignità


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss