In allegato il decreto del Mise che aggiorna gli importi per il risarcimento del danno biologico da micropermanenti
incidente stradale

di Marina Crisafi - Sono in vigore i nuovi standard per la liquidazione del danno biologico da micropermanenti previsti dal decreto del Ministero dello sviluppo economico del 25 giugno scorso pubblicato nella GU n. 162/2015 (qui sotto allegato).

L'aggiornamento, avvenuto sulla base delle variazioni dell'indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, modifica gli importi stabiliti dall'art. 139 del Codice delle assicurazioni (d.lgs. n. 209/2005) per il risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti.

A seguito delle variazioni, pertanto, l'importo relativo al valore del primo punto di invalidità è stato rideterminato in 793,53 centesimi, mentre è stato fissato ad euro 46,29 centesimi l'importo relativo all'inabilità assoluta, per ogni giorno di inabilità.

I nuovi importi, aggiornati per l'anno 2015, si applicano retroattivamente, già a decorrere dal mese di aprile.

Vedi anche lo strumento di calcolo del danno biologico aggiornato ai nuovi valori

Qui il decreto del Mise sugli importi del danno biologico
Vedi anche:
Calcolo del danno biologico | Guida sul Danno Biologico | Articoli sul danno biologico
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: