Sei in: Home » Articoli

Commissione permanente politiche Ue: approvato emendamento che cancella multe a società partecipate

È stato approvato dalla Commissione politiche Ue, un emendamento sulla legge comunitaria che andrà a cancellare multe e sanzioni a carico di società partecipate dallo Stato, anche oltre il 50%, quando il pagamento va ad un'altra pubblica amministrazione. L'emendamento è stato fortemente criticato dall'Italia del Valori che lo ha definito una norma fatta appositamente per salvare Cda Rai e Finmeccanica. "Sono spudorati e senza ritegno - tuona Antonio Borghesi, il vicepresidente di Idv alla Camera dei Deputati. Dopo l'emendamento sulla responsabilità civile dei magistrati ora salta fuori la norma salva Cda Rai e Finmeccanica.
Una sorta di cancella debiti vergognosa che danneggia lo Stato e i cittadini. Grazie, infatti, ad un nuovo emendamento, infilato nella comunitaria, non costituisce più danno erariale il pagamento di ammende o sanzioni da parte delle predette società, quando il pagamento va a favore di un'altra pubblica amministrazione”. “La cosa eclatante – ha aggiunto Borghesi – è che questa norma varrà anche per le tutte le sanzioni da evasione fiscale e sarà retroattiva anche nei confronti di sentenze già emesse. Non solo, la norma si applicherà anche a tutte le società di enti pubblici che gestiscono servizi pubblici locali e che sono circa 7.000".
(09/04/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietà post-coniugale
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Tasso di mora usurario: conversione del mutuo oneroso in gratuito
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
In evidenza oggi
Inammissibile il ricorso? Cassazione condanna il difensore in proprio al pagamento delle spese legaliInammissibile il ricorso? Cassazione condanna il difensore in proprio al pagamento delle spese legali
Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metriCiclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF