Sei in: Home » Articoli

Master sulla disciplina degli appalti pubblici (17 maggio e 7 giugno 2011)

Il Master intende perseguire lo scopo di presentare ai partecipanti un ordinato quadro d'insieme della contrattualistica pubblica, alla luce del codice dei contratti (d.lgs. 12.4.2006 n. 163), dei decreti correttivi e della pertinente normativa comunitaria. Una particolare attenzione sarà dedicata al nuovo regolamento di esecuzione di cui all'art. 5, emanato con D.P.R. n. 207 del 5 ottobre 2010 (pubblicato nella G.U. del 10 dicembre 2010), che costituisce completamento ed integrazione della disciplina legislativa, soprattutto in materia di esecuzione dei contratti e di qualificazione delle imprese. La trattazione di ogni istituto sarà accompagnata da una puntuale illustrazione dell'attuale panorama giurisprudenziale, con specifico riguardo ai più importanti arresti in materia di procedimento di gara e di giurisdizione. Ampio risalto sarà dato ai nuovi istituti di cui al d.lgs. 53 del 2010 in tema di inefficacia del contratto, ai poteri del giudice in materia ed al nuovo rito processuale sui contratti Saranno esaminati anche casi pratici in relazione a problemi applicativi in tema di gare.
Al termine di ogni lezione verrà inviato agli iscritti ampio materiale didattico (sentenze, note a sentenze, articoli di dottrina).
E' stata inoltrata la richiesta di accredito presso il Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Roma ai fini della formazione forense.
E' possibile partecipare al corso in modalità on line (videolezioni)
Luogo: Roma, presso Istituto Sant'Orsola, Via Livorno 50.

Due giornate:

Il Master si terrà a Roma i giorni 17 maggio e 7 giugno 2011 dalle ore 14.30 alle ore 18.30.

Costi:

Costo del Corso dal vivo: Euro 144 iva inclusa

Costo del Corso on line (videolezioni): Euro 164 iva inclusa

Iscrizioni cumulative

2 partecipanti: Sconto 10%

3 partecipanti: Sconto 20%

4 o più partecipanti: Sconto 25%

Il costo del corso include:

•  Accesso alle 2 giornate del corso, per 8 ore d'aula (o 2 videolezioni)

•  Dispense di studio

•  Attestato di partecipazione al corso

Per informazioni ed iscrizioni: info@justowin.it

Programma del Master
I GIORNATA

Profili sostanziali della disciplina degli appalti pubblici.

IL NUOVO REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI (Disciplina dei principali istituti del codice dei contratti pubblici alla luce delle integrazioni recate dal nuovo regolamento di cui all'art. 5 del D.lgs. 12 aprile 2006 n. 163).

Ambito di applicazione del regolamento.

I REQUISITI DI QUALIFICAZIONE E IL REGIME DELLE SOA: Le società di attestazione e loro regime giuridico; le attestazioni SOA e loro rilevanza nel procedimento di gara; limiti di applicazione dell'istituto; invalidità delle attestazioni ed effetti; categorie e classificazioni; ambito di rilevanza e fungibilità alla luce dei decreti correttivi al codice dei contratti; le novità recate dalla disciplina regolamentare: contratto di avvalimento in gara e qualificazione mediante avvalimento; potere di aggiornamento delle categorie e delle qualifiche.


IL SUBAPPALTO: Principi in materia comunitaria – appalto e subappalto in diritto civile – il subappalto in diritto pubblico – origini storiche dell'istituto – la nuova formulazione dell'art. 118 – limiti soggettivi ed oggettivi alla subappaltabilità delle opere: le opere scorporabili – la documentazione ed i rapporti con il procedimento di gara – invalidità del subappalto e questioni risarcitorie – il subappalto nei contratti di servizi e forniture. Le novità del regolamento: la percentuale di subappaltabilità dei lavori della categoria prevalente. Differenza tra subappalto e cottimo alla luce del regolamento.


L'AVVALIMENTO: Nascita dell'istituto in ambito comunitario: le sentenze della Corte di Giustizia e le direttive 17 e 18 del 2004 – origine pretoria dell'istituto nell'ordinamento italiano e suo recepimento nel codice dei contratti – tipologia di avvalimento: avvalimento operativo e di garanzia; generale e speciale, orizzontale e verticale e misto; disciplina generale nazionale e discrezionalità delle stazioni appaltanti – requisiti: il contratto di avvalimento: natura giuridica ed opponibilità; la dichiarazione di avvalimento e sua rilevanza rispetto alla stazione appaltante; questioni processuali; Le integrazioni apportate dal D.Lgs. 152/2008 all'istituto dell'avvalimento: differenze tra avvalimento dei requisiti in sede di gara e dei sistemi di qualificazione (artt. 49 e 50) - le modalità del ricorso all'avvalimento per le imprese facenti parte di uno stesso gruppo; le modifiche all'istituto introdotte dal d.l. “salvainfrazioni” del 25 settembre 2009. Le novità del regolamento: l'avvalimento come istituto per l'ottenimento della SOA; il concetto di gruppo di impresa.


IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO: In generale e la riforma della legge n. 15 del 2005; la figura del RUP nel codice dei contratti: competenze e provvedimenti adottabili in funzione istruttoria e decisoria; individuazione del RUP ed ipotesi di incompatibilità; requisiti soggettivi e professionali; gli ordini di servizio.

II GIORNATA

Profili processuali.

Le novità in tema di gestione del contenzioso appalti dopo il recepimento della nuova direttiva ricorsi (66/2007/CE) ad opera del decreto n. 53/2010 e dopo il nuovo codice del processo amministrativo (D.lgs. 104/2010).

Il contenzioso in materia di appalti pubblici è stato investito nel corso dell'anno 2010 da innovazioni fondamentali: prima il D.lgs. 53/2010 di attuazione della direttiva n. 66/2007 e poi il D.lgs n. 104/2010 (codice del nuovo processo amministrativo) hanno introdotte modifiche radicali sia nella fase precontenziosa che in quella contenziosa rendendo particolarmente importante il ruolo della difesa delle amministrazioni in giudizio.

Si pone poi l'esigenza di valutare l'impatto delle riforme alla luce della prima giurisprudenza in materia che si pronuncerà sulle questioni di diritto intertemporale in mancanza di una disciplina ad hoc nel D.l.gs. n. 104/2010.

      Il particolare regime per il contenzioso sulle infrastrutture strategiche
      Lo standstill period (termine dilatorio per la stipulazione del contratto
      Il preavviso di ricorso
      La scelta tra l'annullamento della gara ed il risarcimento del danno
      I poteri del giudice in relazione al contratto.
      La privazione di effetti del contratto e le sanzioni amministrative.
      La inefficacia del contratto a "geometria variabile".
      La tutela cautelare ante causam in materia di appalti pubblici.
      La soluzione adottata dal legislatore italiano in attuazione della direttiva
      I meccanismi della tutela cautelare.
      Il nuovo diritto di accesso in materia appalti pubblici
        

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/05/2011 - Justowin)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Con la depressione si può avere la 104?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF