Sei in: Home » Articoli

Matrimonialisti: sentenza Cassazione ha messo un freno al riconoscimento disinvolto di sentenze di annullamento

Gian Ettore Gassani, presidente dell'Ami, l'associazione degli avvocati matrimonialisti, commentando la recente sentenza della Corte di Cassazione che ha negato il riconoscimento di una sentenza ecclesiastica di nullitÓ di un matrimonio durato venti anni ha dichiarato: "La Cassazione prende in via definitiva una posizione storica, perche' mira a bloccare il disinvolto aumento dei riconoscimenti, da parte dei giudici italiani, delle sentenze ecclesiastiche di dichiarazione di nullita' dei matrimoni". Gassani ricorda che "le sentenze ecclesiastiche matrimoniali, per avere efficacia nel nostro Paese, devono essere riconosciute dal giudice italiano. In assenza di riconoscimento, di delibazione, esse non hanno efficacia in Italia. Negli ultimi cinque anni si e' registrato, infatti, un vertiginoso aumento delle procedure di annullamento dei matrimoni dinnanzi ai giudice ecclesiastici ed alla Sacra Rota". In Italia, nel 2009, sono state circa seimila le dichiarazioni di nullita' dei matrimoni. "Tale fenomeno - osserva ancora Gassani - ha indotto anche papa Ratzinger a intervenire, nel 2008 e nel 2010, per verificare eventuali eccessi o scappatoie sottostanti il vertiginoso aumento degli annullamenti del matrimonio".
Vedi anche: Cassazione: non Ŕ annullabile un matrimonio durato quasi 20 anni
Altre informazioni su questo argomento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(24/01/2011 - Notiziario)
Le pi¨ lette:
» La manovra Ŕ legge: tutte le novitÓ punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non Ŕ vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1░ gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF