Sei in: Home » Articoli

Consumatori: bufera neve a in Toscana, dubbi sui risarcimenti

Le associazioni dei consumatori, tra cui Confconsumatori di Pistoia, si sono dette profondamente deluse e arrabbiate per quella che considerano una vera e propria presa in giro, riguardante i risarcimenti agli automobilisti e ai viaggiatori, rimasti bloccati in Toscana, sulla A1 e sulla A11, a causa di una bufera di neve che si abbattè sulla zona, lo scorso 17 dicembre. Secondo le suddette associazioni, quanto sventolate da Austrostrade e Ferrovie altro non è che una beffa ai danni dei cittadini che hanno subito i disagi. Infatti, le società di gestione delle autostrade avrebbero intenzione di risarcire solo il prezzo del biglietto al casello, per gli automobilisti rimasti bloccati sulla A1, in direzione Firenze-Arezzo, mentre nulla si prevede per i tanti rimasti fermi sulla A11. Non solo; il risarcimento avverrebbe con un buono di pari valore al biglietto acquistato al casello, da spendere sempre sulle tratte autostradali.
Quanto alle Ferrovie, le associazioni sono imbufalite, perché il risarcimento coprirebbe solo il 25% del prezzo del biglietto, alla faccia del principio del risarcimento del disagio subito. C'è poi tutta la questione relativa alle strade provinciali, i cui automobilisti sono rimasti senza alcuna tutela, e il cui disagio pare che non verrà mai risarcito.
(24/01/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF