Sei in: Home » Articoli

Intrappolati nella neve: Class Action contro Austrostrade per l'Italia

neve id9510
Un centinaio di automobilisti, rimasti intrappolati nelle autostrade italiane, tra il 17 e il 18 dicembre, in occasione della bufera di neve che ha colpito, in particolare, il centro-nord del Paese, ha proposto una class action contro Autostrade per l'Italia, chiedendo un risarcimento tra 500 e mille euro, secondo il numero delle ore per cui si è rimasti bloccati. L'udienza è stata fissata per il 16 marzo 2011, davanti al giudice di pace di Roma. Respinta, quindi, l'adesione all'accordo tra Autostrade per l'Italia e le associazioni dei consumatori, i quali avevano sottoscritto un accordo, che prevedeva un risarcimento non fisso, ma secondo tre fasce, dipendenti dal numero di ore di blocco, nonché dalla presenza di donne in gravidanza, bambini e anziani.
I risarcimenti andrebbero dal pagamento del solo pedaggio fino a 300 euro. Le associazioni dei consumatori hanno respinto la class action degli automobilisti, in quanto ritengono che l'accordo del 21 dicembre sia migliore e più equo e che la citazione degli agguerriti automobilisti sia solo un tentativo di speculazione sull'accaduto. Dal canto loro, gli automobilisti giustificano l'azione, sottolineando come la società delle autostrade non si sia attivata tempestivamente, né con i mezzi adeguati, per assicurare assistenza a quanti erano rimasti intrappolati nella neve.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(03/01/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» Divorzio: le tre vie per dirsi addio
» Lavoro: statali, arriva la stretta su malattie e permessi
» Mantenimento: al via l'aiuto di Stato per l'assegno all'ex
» Unioni civili: partner come il coniuge, cambia il codice penale
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF