Sei in: Home » Articoli

Cassazione: la legge non ammette ignoranza anche se l'imputato è extracomunitario e poco scolarizzato

Indipendentemente dal suo livello culturale, l'extracomunitario non può invocare l'esimente dell'ignoranza della legge italiana. È questo l'importante principio di diritto emesso con la sentenza n. 26799, depositata il 12 luglio scorso, con cui la Corte di cassazione ha rigettato il ricorso di un extracomunitario che, in seguito a condanna per ricettazione ed altri reati aveva eccepito l'ingnoranza della legge italiana sulla base di un livello di scolarizzazione molto basso. Ma i giudici hanno rigettato il ricorso sulla base del principio informatore dell'intero ordinamento e cioè “ignorantia legis non excusat”.
(28/08/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» La buona fede contrattuale
» Decreto ingiuntivo: quando si prescrive?
» Rumori in condominio: quando possono fondare il reato di disturbo della quiete
» Avvocati: online la nuova banca dati gratuita
» Fino a 169 euro di multa per chi guida troppo piano
In evidenza oggi
Radiato dall'albo l'avvocato senza moraleRadiato dall'albo l'avvocato senza morale
Arrivano i vigili a pagamentoArrivano i vigili a pagamento
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF