Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il vaffa.. tra automobilisti si può tollerare

sentenza bilancia martello giustizia
Via libera dalla cassazione all'insulto tra automobilisti. D'ora in avanti ci si può anche mandare 'a quel paese' a patto che si sia stati provocati da un comportamento che viola le regole della convivenza civile. Il chiarimento arriva dalla Quinta sezione penale della Corte di Cassazione (sentenza n. 24864/2010) che ha annullato una condanna per ingiuria inflitta ad un automobilista che aveva mandato in quel paese il conducente di un'altra autovettura. Inizialmente il Giudice di pace e il Tribunale avevano emesso sentenza di condanna ma ora la Corte ha ribaltato il verdetto accogliendo la richiesta dell'automobilista che aveva invocato l'esimente della provocazione. In questi casi - spiega Piazza Cavour - "si deve guardare alla condotta dell'ingiuriato rispetto alla conformita' delle ordinarie regole del vivere civile". Naturalmente, per evitare il dilagare dell'insulto tra automobilisti, "non puo' sostenersi che qualsiasi violazione del Codice della strada possa consentire qualsiasi reazione verbale". Il caso ora dovrà essere nuovamente esaminato dal Tribunale di venezia.
(02/07/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» La buona fede contrattuale
» Decreto ingiuntivo: quando si prescrive?
» Rumori in condominio: quando possono fondare il reato di disturbo della quiete
» Avvocati: online la nuova banca dati gratuita
» Fino a 169 euro di multa per chi guida troppo piano
In evidenza oggi
Papa: società "stolta" che costringe i vecchi a lavorare e i giovani a restare disoccupatiPapa: società "stolta" che costringe i vecchi a lavorare e i giovani a restare disoccupati
Radiato dall'albo l'avvocato senza moraleRadiato dall'albo l'avvocato senza morale
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF