Sei in: Home » Articoli

Cassazione: turista scivola al museo? Comune risarcisca

Uno scivolone al museo? Il comune dovrÓ risarcire il danno. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che ha accolto la richiesta di una donna che mentre era in visita al castello di Gorizia, giunta nella 'Loggetta degli Stemmi', era caduta "a causa del pavimento scivoloso che era stato pulito e ricoperto con enorme quantita' di materiale per lucidare i pavimenti a base di cera". In precedenza sia il Tribunale sia la Corte la Corte d'Appello avevano negato il diritto al risarcimento del danno ma ora la Cassazione ha ribaltato il verdetto e si dovrÓ fare un nuovo processo per accertare se il Comune "quale concessionario e gestore del castello" sia responsabile ai sensi dell'art. 2051 del codice civile in base alla quale e' tenuto a risarcire i danni al visitatore rovinato a terra.
La norma infatti che riguarda il "Danno cagionato da cosa in custodia" dispone che "Ciascuno Ŕ responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito". Lo scivolone sul pavimento era avvenuto nell'ottobre del 1986 ed ora la Cassazione (sentenza 9526/2009) ha rinviato la questione alla Corte d'appello di Trieste che dovra' verificare, sulla base del dettato di piazza Cavour, se il comune, come "concessionario e gestore" del castello sia tenuto a rifondere i danni.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(01/05/2009 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» La manovra Ŕ legge: tutte le novitÓ punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non Ŕ vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1░ gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF