Sei in: Home » Articoli

TUTELA URGENTE ALLA SALUTE E LISTE D'ATTESA. Aspetti civili, penali e amministrativi

Pur senza pretesa di esaustività, essendo impossibile riassumere in un breve scritto la casistica giurisprudenziale, il "diritto vivente" trova spazio e strut¬tura organica nella stesura di questo testo in ordine al tema di quotidiana realtà, della tutela del diritto alla salute. Il caso che ha ispirato tale raccolta giurisprudenziale, evidenziando a grappolo altre fattispecie analoghe o similari di lesione e compressione del diritto alla salute - in un ambito di armonico sviluppo tematico - attiene all'annoso problema delle "liste di attesa", vero e proprio flagello epidemico del terzo millennio. Muovendo da tale questione giuridica di notevole interesse sul piano pratico, attraverso una premessa sul¬la normativa generale in tema di diritto alla salute ed enti preposti alla tutela dello stesso, si affrontano le problematiche attinenti ai profili patologici della sanità, connessi al limite del condizionamento finanziario, nonché i rimedi giudiziari ed amministrativi che l'utente può esperire al fine di tutelare il pro¬prio diritto alla salute costituzionalmente garantito.
(Archivia.it)
Vedi allegato
(30/04/2009 - Arkivia)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolarlo online e il calcolo manuale
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
In evidenza oggi
Cane fa pipì in strada, multa da 157 euroCane fa pipì in strada, multa da 157 euro
Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causaStrisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF