Sei in: Home » Articoli

Prima causa di risarcimento danni per allagamento contro il Comune di Roma: il Codacons in difesa di un cittadino romano

“Il Comune avrebbe dovuto provvedere ad evitare una siffatta situazione pertanto sarà chiamato a pagare i danni, in questa che può essere definita la prima causa per "danni da allagamento.” Con questa dichiarazione Carlo Rienzi, presidente del Codacons, ha commentato la prima richiesta di risarcimento per danni da allagamento contro il Comune di Roma. Un automobilista romano, infatti, a causa del nubifragio che si è di recente abbattuto sulla Capitale, ha avuto una brutta sorpresa quando ha ritrovato la sua automobile Smart sommersa e con il serbatoio pieno d'acqua. Il cittadino romano si è così rivolto all'associazione per tutelare il suo diritto al risarcimento del danno che ammonterebbe a circa 500 euro da richiedere al Comune di Roma, reo di non aver messo a norma la strada su cui si trovava l'autovettura.
La strada era, infatti, facilmente allagabile e con tombini non in regola. Situazione che avrebbero favorito il danneggiamento della Smart. “Chiederemo al Comune di Roma di risarcire interamente i danni provocati all'automobile in questione - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - Questo perché la via dove era parcheggiata la vettura, come testimoniato dai residenti, tende ad allagarsi al primo acquazzone, a causa di tombini ostruiti e vie di fuga dell'acqua malmesse.”
(20/12/2008 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Il pignoramento
» Pipì in strada, multa da 10mila euro
» Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
In evidenza oggi
Controllare il conto degli avvocati viola la CEDUControllare il conto degli avvocati viola la CEDU
Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF