Sei in: Home » Articoli

Cassazione: la domanda di addebito se presa dalla parte attrice va inserita nell'atto introduttivo

“Nel giudizio di separazione personale dei coniugi, la domanda di addebito è autonoma e l'iniziativa di un coniuge di richiedere la dichiarazione di addebitabilità della separazione all'altro coniuge, anche sotto l'aspetto procedimentale, non è una mera deduzione difensiva o semplice sviluppo logico della contesa istaurata con la domanda di separazione”. E' questo il principio espresso in una recente Sentenza (Sent. n. 25618/2007) dai giudici della Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione che, nel respingere il ricorso promosso da un marito, hanno precisato che, pertanto, la domanda di addebito “se presa dalla parte attrice deve essere inserita nell'atto introduttivo”.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(16/01/2008 - Francesca Romanelli)
Le più lette:
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
» Lavoro: la pausa caffè non è reato
» Semaforo giallo: quando scatta la multa?
In evidenza oggi.
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF