Sei in: Home » Articoli

Cassazione: si espone sull'auto una falsa assicurazione? Non è truffa

La Seconda Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 34179/2006) ha stabilito che non costituisce tentata truffa esporre sul parabrezza dell'auto un certificato assicurativo falso. I Giudici hanno infatti precisato che il profitto conseguito dall'imputato con la sua condotta è "un fatto del tutto neutro agli effetti di un ipotetico danno erariale, proprio perché quella condotta non era destinata a spostare risorse economiche dal soggetto in ipotesi truffato all'autore di tale condotta". I Giudici di Piazza Cavour con questa decisione hanno confermato la sentenza di assoluzione decretata da un GUP perché il fatto non sussiste a carico di un cittadino che circolava con un cedolino di assicurazione falso esposto sul parabrezza del proprio autocarro.
Leggi la motivazione della sentenza
(27/12/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietà post-coniugale
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
» Avvocati: polizze assicurative da adeguare entro l'11 ottobre
In evidenza oggi
Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metriCiclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospettoMulta di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF