Sei in: Home » Articoli

Pubblico impiego: lavoratore che si allontana senza timbrare commette truffa

In tema di reato di "truffa aggravata" causata da allontanamento dal posto di lavoro senza "timbrare" il cartellino magnetico, pubblichiamo la sentenza n° 34011/2006 della V^ sezione penale della cassazione che determina la condanna del pubblico ufficiale reo di aver commesso il fatto in forma continuata ed aggravata. La sentenza che testualemte recita ... omissis "in tal modo, secondo il capo di imputazione, egli indusse in errore il funzionario incaricato di redigere delibere e ordini di pagamento, così lucrando il compenso per un numero di ore lavorative superiore a quelle effettivamente prestate" ... omissis ... evidenzia un comportamento doloso del dipendente che in forma premeditata, continuata ed aggravata "lucra" a spese dell'amministrazione. (Giovanni Dami) LaPrevidenza.it,
Cassazione, sez. V^ penale, Sentenza 11.10. 2006, n° 34011 - Giovanni Dami
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/11/2006 - www.laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
In evidenza oggi.
Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
Avvocati: nullità della notifica dell'atto di appello eseguita nei confronti del difensore non più iscritto all'albo
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF