MEDIAZIONE - Condizione di procedibilità assolta se all'incontro partecipano entrambe le parti (GdP Monza 28.1.2015 Giud. Debora Ravenna)

Mediazione e condizione di procedibilità - Per il GdP di Monza occorre la partecipazione personale all'incontro
la mediazione informazioni e riflessioni su una nuova opportunita professionale id14278
di Paolo M. Storani - Un'ordinanza molto particolare quella che proponiamo ai visitatori di LIA Law In Action: l'ha emanata il Giudice di Pace di Monza Dott.ssa Debora Ravenna il 28 gennaio 2015 ed enfatizza il compito del mediatore professionista, vincolando i litiganti a prendere parte all'incontro di mediazione e non soltanto alla sessione informativa.
Solo così, stando al Giudicante brianzolo, può dirsi soddisfatta la condizione di procedibilità.
Ma è davvero così?
Utilizzate lo spazio qui in calce per esprimere la Vostra impressione e per narrare le Vostre esperienze in materia.

""Giudice di Pace di Monza

Procedimento numero: 8157/2014        Rito Ordinario

Altri contratti tipici ed obbligazioni non rientranti nelle altre materie

Giudice: RAVENNA DEBORA

Parti nel procedimento:

  • Ricorrente principale X
  • Attore secondario Q
  • Resistente principale Y

Il GDP a scioglimento della riserva che precede, lette le istanze delle parti e gli atti, esaminati i documenti, così provvede: non sospende l'esecuzione provvisoria in quanto non si ravvisano i “gravi motivi” richiesti dall'art. 649 c.p.c., la somma escussa , infatti è molto modesta. Letto l'art.5 comma 2 del D.lvo n°28/2010, valutata la natura della causa – che verte in tema di mancato pagamento di spese straordinarie per il figlio della coppia – rilevato che dall'esame degli atti e dei documenti emerge una situazione di grave conflittualità tra i genitori, conflittualità che può solo aumentare se non si interviene tempestivamente con una procedura stragiudiziale, invita le parti a procedere alla mediazione. Precisa che la mediazione disposta dal giudice è condizione di procedibilità della domanda. Precisa altresì che, perché sia soddisfatta la condizione di procedibilità, è necessario che le parti si presentino personalmente avanti al mediatore, assistite dai propri legali, e che partecipino all'incontro di mediazione e non solamente a una sessione informativa.

Per Questo Motivo:

dispone della mediazione ex art. 5 comma 2° D.lvo 28/2010, assegna il termine di 15 giorni alle parti per depositare la domanda di mediazione avanti ad un Organismo di Monza,

FISSA

l'udienza al 27/05/2015 ore 9:45 all'esito della procedura di mediazione.

Si comunichi.

Monza, 28/1/2015

GDP

Dott.ssa Debora Ravenna"".

(15/03/2015 - Law In Action - di P. Storani)
Le più lette:
» Avvocati: cassazionisti senza esami per tutti gli iscritti ante riforma
» Avvocati: albi online senza segreti
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Padre immaturo? Il figlio va con la madre
» Affitto: la cauzione va restituita anche in caso di danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF