Emendamenti alla Legge di Stabilità 2015: novità sul fronte del welfare. Confermata la social card per extracomunitari

In attesa del voto in aula sul Jobs Act, i lavori della commissione Bilancio della Camera continuano alacremente e nel rispetto dei tempi stabiliti
soldi euro
In attesa del voto in aula sul Jobs Act, i lavori della commissione Bilancio della Camera continuano alacremente e nel rispetto dei tempi stabiliti. 
Tra i numerosi emendamenti alla Legge di Stabilità 2015, alcuni di essi riguardano lo stato sociale e gli aiuti alle fasce di popolazione più svantaggiate. 

Così un emendamento prevede la riconferma, anche per i cittadini extracomunitari, della cosiddetta social card, cioè della carta acquisti del valore di 40 euro mensili erogata agli anziani di età pari o superiore ai 65 anni e ai bambini di età inferiore ai tre anni in possesso di redditi bassi e di altri particolari requisiti. 

La mancata approvazione dell'emendamento, si legge nella relazione tecnica, comporterebbe il recupero dei contributi già erogati nei primi tre mesi del 2014 e non permetterebbe di pagare a Poste Italiane i compensi previsti per il servizio comunque prestato per assicurare la continuità del programma. 

Il finanziamento per l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza viene aumentato a 650 mila euro all'anno fino al 2017, mentre il fondo per la non autosufficienza viene incrementato da 250 a 400 milioni di euro dopo le voci critiche che erano state sollevate dal Comitato 16 novembre onlus. Infine, a seguito delle calamità naturali delle ultime settimane, sono in arrivo 60 milioni aggiuntivi per l'anno 2015 destinati al fondo emergenze nazionali.
(20/11/2014 - G.C.)
Le più lette:
» Avvocati: cassazionisti senza esami per tutti gli iscritti ante riforma
» Avvocati: albi online senza segreti
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Padre immaturo? Il figlio va con la madre
» Affitto: la cauzione va restituita anche in caso di danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF