Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Locazioni: Cassazione, sono a carico del proprietario, e non dell'inquilino, le spese per il rifacimento della facciata condominiale

condominio palazzo costruzione
Intervenendo in materia di distribuzione delle spese di manutenzione di un immobile concesso in locazione, la corte di Cassazione (sentenza n.  27540/2013)  ricorda che "la distinzione fra riparazioni ordinarie e riparazioni straordinarie puo' essere effettuata con riferimento al criterio della prevedibilita' e della normalita' in relazione al godimento della cosa locata e dell'entita' della spesa".

Quando si parla di spese straordinarie (che come è noto sono a carico del locatore ossia del proprietario),  si fa riferimento ad opere "che non si rendono prevedibilmente o normalmente necessarie in dipendenza del godimento normale della cosa nell'ambito dell'ordinaria durata del rapporto locatizio e che presentano un costo sproporzionato rispetto al corrispettivo della locazione"
Vanno considerate spese straordinarie anche quelle opere di manutenzione di notevole entita' che non sono  finalizzate alla mera conservazione del bene ma ad evitare il degrado edilizio. Queste opere sono caratterizzate dalla particolare onerosità degli interventi di manutenzione.

Nel caso esaminato  dalla Corte,  i proprietari di un immobile avevano richiesto ai conduttori il pagamento di spese di manutenzione relative al rifacimento della facciata condominiale. Tali spese però, data la loro importanza  devono considerarsi come spese di manutenzione straordinaria e come tali vanno poste a carico dei proprietari.

Vai al testo della sentenza N. 27540/2013
(02/01/2014 - A.V.)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Il pignoramento del conto cointestato
» Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
» Gli avvocati non crescono più
» Polizza furto auto: condannata la compagnia di assicurazioni che non dà la prova contraria
In evidenza oggi
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Licenziamento anche per l'assenza di pochi minutiLicenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF