Sei in: Home » Articoli

Cassazione: meno soldi alle ex mogli se non cercano lavoro

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 18920/2003) ha stabilito che è possibile la riduzione dell'assegno di mantenimento nel caso in cui l'ex moglie, giovane e capace di lavorare, non si dà da fare per trovare un posto di lavoro. Con questa decisione i Giudici di Piazza Cavour hanno dato ragione a un ex marito che aveva richiesto la riduzione dell'assegno perché la consorte, nonostante molto giovane, dopo ben undici anni dalla separazione, non aveva ancora trovato un lavoro.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(22/12/2003 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF