Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Titolo esecutivo ottenuto nei confronti del condominio si può azionare anche nei confronti dei singoli condomini

locazioni condominio locazione appartamento
In tema di esecuzione del titolo esecutivo e pendenze giuridiche condominiali, la Cassazione Civile, Sezione III, sentenza n. 4238 del 20/02/2013 ha cristallizzato il principio, già ribadito in precedenti pronunce, secondo il quale i singoli condomini sono responsabili in solido con il condominio.

Andando con ordine, il fatto empirico riguarda l'emissione di un titolo esecutivo che per sua natura diventa prodromico al procedimento esecutivo dei crediti; in particolare, la parte convenuta era un condominio nei cui confronti si era formato il titolo esecutivo.

Il quesito giuridico era se fosse o meno possibile agire nei confronti dei singoli condomini, proporzionalmente alle rispettive quote, così come sancito dai criteri dettagliati degli artt. 752 e 1295 del codice civile, possedendo un titolo esecutivo nei soli confronti del condominio.

Responso positivo non disatteso anzi confermato che trova la sua natura giuridica nel presupposto che il singolo condomino è una parte dell'intero (il condominio) e che quindi ben ci si può rifare su di lui.

Secondo la Suprema Corte, il titolo esecutivo ottenuto nei confronti dell'elemento plurisoggettivo (il condominio) si può dunque azionare anche nei confronti di ogni singolo condomino, proporzionalmente alla sua quota.

Il titolo esecutivo stesso nella fattispecie era costituito da una sentenza di condanna al pagamento della somma di denaro. Sulla base di quel titolo si era poi notificato il precetto e il pignoramento nei confronti del singolo condomino.
Per altri dettagli è possibile consultare il testo integrale della sentenza qui sotto allegato.
Autore: Shanna
Vai al testo della sentenza 4238/2013
(18/03/2013 - A.V.)
Le più lette:
» Appropriazione indebita: guida legale con articoli e sentenze
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
» Obbligare la moglie a discutere è reato
» Avvocato: niente responsabilità per il solo fatto di aver commesso un errore
In evidenza oggi
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimentoSeparazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF