Sei in: Home » Articoli

Cassazione: fuorilegge i prodotti dimagranti senza etichetta e senza ricetta. Non sono 'galenici magistrali'

farmacia bambini minore
La Cassazione, con ordinanza n. 33368 del 29 agosto 2012, ha respinto il ricorso di un farmacista che era stato condannato dai giudici di merito per aver prodotto e messo in commercio prodotti dimagranti senza etichetta e senza ricetta medica. Il ricorrente aveva sostenuto che le sue medicine dimagranti dovevano essere considerate "preparazioni galeniche magistrali", non rivolte alla pubblica vendita, ma destinate esclusivamente a clienti di un noto dottore, specialista delle malattie del metabolismo. I preparati galenici magistrali sono farmaci preparati dal farmacista, in farmacia "secundum artem", su richiesta dei fruitori che presentano una prescrizione del medico, il quale indicando espressamente qualità e quantità di ogni componente per adattare la formulazione alle specifiche necessità del suo paziente, si assume le responsabilità relative all'efficacia e alla sicurezza della formulazione. Il legislatore però pone condizioni e limiti precisi riguardo alla preparazione dei medicinali galenici magistrali:
- l'estemporaneità, nel senso che il medicinale galenico deve essere preparato per la specifica occasione;
- il limite quantitativo, nel senso che la preparazione deve essere fatta per unità;
- la garanzia sanitaria, nel senso che tale preparazione deve essere fatta nella farmacia dietro presentazione medica.
In assenza di tali condizioni vi è un a violazione di cui al D.Lgs. n. 218/2006, di conseguenza, nel caso di specie, la Cassazione condanna il farmacista "fuorilegge".
(31/08/2012 - L.S.)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Il pignoramento del conto cointestato
» Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
» Gli avvocati non crescono più
» Polizza furto auto: condannata la compagnia di assicurazioni che non dà la prova contraria
In evidenza oggi
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Licenziamento anche per l'assenza di pochi minutiLicenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF