Sei in: Home » Articoli

Codacons: serie TV 'Una grande famiglia' è ingannevole, esiste obbligo narrativo di dare soluzioni alle storie

codacons id11941.png
Diversi telespettatori hanno fatto pervenire delle proteste all'Osservatorio per la qualità dei programmi TV del Codacons in relazione alla fiction di Raiuno “Una grande famiglia”, della quale nei giorni scorsi è andata in onda l'ultima puntata.

Le segnalazioni degli spettatori hanno riguardato principalmente il mancato scioglimento dei misteri presenti nella serie, non essendo state fornite risposte ai quesiti che durante la stagione hanno gravitato attorno alla storia della famiglia Rengoni.

Tra le molte domande pervenute all'associazione consumatori, le più gettonate sono state: quali i motivi della sparizione di Edoardo, il primogenito di casa Rengoni? Dove erano nascosti i soldi e perché? Cosa nascondeva il personaggio di Serafina? Per ottenere risposta, i telespettatori saranno costretti a seguire la seconda serie prevista per l'autunno.

Per questa ragione il Codacons, unitamente all'Associazione Utenti Radiotelevisivi, ha dichiarato di voler presentare un esposto all'Antitrust e all'Autorità per le Comunicazioni: l'associazione ha infatti dichiarato nel comunicato stampa che ”nei confronti del telespettatore esiste un obbligo di buona fede che passa anche dallo sviluppo delle trame narrative, e che deve essere garantito dalle reti televisive”.

La buona fede non sarebbe stata rispettata secondo il Codacons, che ha etichettato “Una grande famiglia” come un prodotto televisivo “ingannevole”, poiché non fornirebbe soluzione ai quesiti avanzati e obbligherebbe pertanto il telespettatore a seguire anche la seconda serie nella speranza di comprendere i misteri della prima.

(18/05/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
» Il pignoramento
» Condominio: multe fino a 2mila euro al mese all'amministratore che non comunica i nomi dei morosi
» Niente testimoni se non sono indicati nella denuncia di incidente
» RC Auto: vietata la clausola che impone il carrozziere
In evidenza oggi
Strisce blu: senza bancomat sosta gratis, un'altra conferma da FirenzeStrisce blu: senza bancomat sosta gratis, un'altra conferma da Firenze
Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euroBonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF