Sei in: Home » Articoli

Italia primo esportatore di vino verso la Spagna.

export vino italiano in spagna
In un contesto economico internazionale segnato in questo periodo dalle difficoltà, soprattutto all'interno dell'Europa dove non sono poche le problematiche, non può che stupire l'andamento dell'economia spagnola che, nonostante una certa contrazione dei consumi, nel corso dell'anno scorso – nel 2011 – ha visto una crescita notevole delle importazioni del vino, con un mercato interno che ha fatto registrare una performance veramente notevole. L'incremento delle vendite all'interno del mercato spagnolo del vino, infatti, è stato pari al 42.2 percento – per quanto riguarda il volume – con 69.19 milioni di litri, e un 69.1 percento di crescita in termini di valore, con 228.26 milioni di euro. A ben esaminare questi dati riferiti all'andamento del mercato spagnolo del vino del 2011, se ne può desumere che il prezzo medio del vino si è situato a circa 3.3 euro per ogni litro, anche in questo caso facendo registrato un incremento piuttosto notevole, quasi di un quinto – per la precisione il 19% rispetto all'anno precedente, il 2010, come da report dell'OeMv, l'Obervatorio Español del Mercado del Vino, un'istituzione spagnola con un ruolo di supervisione di quanto accade all'interno del mercato spagnolo. Nello stesso periodo, sempre secondo quanto reso noto dall'OeMv, l'acquisto all'interno del mercato spagnolo di mosti stranieri, nel 2011, sono quantificabili in 6.8 milioni di litri, con un incremento pari al 6.4 percento, e una diminuzione del totale degli acquisti pari all'11.2 percento, con un prezzo medio pari a 0.75 euro al litro, vale a dire, pari al 16.5 percento in meno. D'altro canto, bisogna anche ricordare che a livello globale le importazioni di prodotti del settore vitivinicolo all'interno del mercato spagnolo, nel corso dell'anno scorso – 2011 – hanno raggiunto gli 86.71 milioni di litri, con una crescita pari in questo senso al 30.6 percento – in termini di volume – e, a livello economico, un totale di 243.9 milioni di euro – con un incremento pari al 61.1 percento e un prezzo medio del vino pari a 2.81 euro al litro, in crescita rispetto all'anno precedente del 23.3 percento. All'interno del suo ultimo report, l'OeMv non ha esitato in alcun modo a sottolineare la rilevanza di queste cifre, all'interno delle quali, nel dettaglio emerge che l'acquisto di vini aromatizzati prodotti all'interno del mercato italiano hanno conosciuto un incremento, con un valore economico che è pari a 99.6 milioni di euro, rispetto ai 9.98 milioni dell'anno precedente. D'altro canto, anche l'acquisto di vini DOP ha conosciuto un incremento molto marcato, pari ad un +128.1 percento, con un valore globale pari a 1.19 milioni di euro. D'altro canto, la più importante riduzione nell'acquisto di vino all'interno del mercato spagnolo è stata registrata nel settore dei vini DO, che ha conosciuto un decremento pari all'11 percento in termini di valore e del 9.4 percento nei volumi. In conclusione, il report dell'OeMv mostra come l'Italia sia il primo esportatore di vino verso la Spagna, nel 2011, sia in termini di volume – 46.3 milioni di litri – sia in termini economici con 124.83 milioni di euro, un incremento pari al 221.7 percento rispetto all'anno precedente. Per gli imprenditori interessati a fare business in Spagna è disponibile una comparativa fiscale con pratico esempio al seguente link:COMPARATIVA FISCALE ITALIA - SPAGNA
Studio Legale e di consulenza aziendale in Spagna
Ana Fernandez & Geval

Indirizzo: Calle Cirilo Amorós nº 1, 1º,3a - 46004 Valencia (Spagna)
Tel: +34.647.44.21.02
Email: abogadafernandez@nonbisinidem.com
Contatti con lo Studio Legale Ana Fernandez & Geval

Brochure dello studio legale
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/05/2012 - L.V.)
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF