Sei in: Home » Articoli

Mipaaf: Prosegue il programma comunitario 'frutta nelle scuole'

scuola id10544
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il programma comunitario "frutta nelle scuole" proseguirà anche nel periodo 1012/1013 grazie ai nuovi fondi dell'Unione eEuropea. Per l'Italia sono stati assegnati circa 20 milioni e mezzo di euro. Il Ministro Mario Catania - si legge in un comunicato stampa - "ha ricordato l'importanza della promozione del consumo di frutta e verdura, che ha effetti positivi sia per i bambini che per lo stesso comparto ortofrutticolo". Il Ministro in particolare ha dichiarato: "Siamo particolarmente orgogliosi dei risultati ottenuti da Frutta nelle scuole visto che da quando è nata fino ad oggi, la campagna del Ministero delle politiche agricole ha raggiunto in Italia quasi 3 milioni di bambini e circa 25mila scuole primarie".

E' questo dunque il quarto anno consecutivo nel quale prosegue la campagna di sensibilizzazione del Ministero che ha l'obiettivo di "formare e consolidare sane abitudini alimentari fin dall'infanzia, attraverso diverse attività formative e la somministrazione di prodotti ortofrutticoli freschi, scelti col criterio di stagionalità e privilegiando frutta e verdura di qualità certificata (DOP, IGP e biologici), coinvolgendo, oltre agli alunni delle scuole primarie di tutte le Regioni italiane, anche i loro genitori e insegnanti".

Altre risorse, in aggiunta a quelle stanziate dallUE arriveranno da fondi nazionali con la possibilità di raggiungere un totale di oltre 35 milioni di euro, cifra che permetterà di coinvolgere più di 1 milione di bambini.
(10/03/2012 - N.R.)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF