Sei in: Home » Articoli

Ritardo nei pagamenti: tasso di interesse applicabile nelle transazioni commerciali

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 160 del 12 luglio scorso stato pubblicato il Comunicato del Ministero delle Finanze relativo al saggio di interesse da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. Tale comunicato dispone che, ai sensi dell'art. 5, 2 co. D.L. n. 231/02, il saggio d'interesse applicabile per i ritardo nei pagamenti, al netto della maggiorazione ivi prevista (7 o 9 punti percentuali), pari al 2,10% per il semestre 1 luglio-31 dicembre 2003. In altre parole, il saggio di interesse a favore del creditore nei casi di ritardo nelle transazioni commerciali sar del 9,10%. Il suddetto decreto, e pertanto la disciplina sugli interessi di mora, applicabile ai contratti stipulati successivamente all'8 agosto 2002, ma in ogni caso le parti possono liberamente derogarvi.
(08/08/2003 - Roberto Cataldi)
Le pi lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c' il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos' e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Ogni causa  incerta... e l'avvocato non lavora mai gratisOgni causa incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
Il dictum della Cassazione:  reato mettere le corna in casa alla moglie!Il dictum della Cassazione: reato mettere le corna in casa alla moglie!
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF