Sei in: Home » Articoli

Agcom impone tariffe ridotte per chiamate mobili

telefonino id9349
Una vera rivoluzione, che porterà il nostro Paese, nel giro di qualche anno al massimo, a proporre le tariffe mobili più basse in Europa. La ragione? L'Autorità Garante per le Comunicazioni (AGCOM) ha illustrato le nuove tariffe massime, che scatteranno dal primo gennaio 2012, per i quattro operatori di rete mobile Tim, Vodafone, Wind, H3G. Per tutti, ci saranno cali considerevoli alle tariffe che potranno praticare, con un tetto massimo di 4,1 centesimi al minuto per il 2012, 2,6 centesimi nel 2013, 1,6 centesimi nel 2014 e di 0,98 centesimi al minuto nel 2015. Per H3G, in considerazione dell'asimmetria nella sua dotazione di frequenze, per qualche anno ancora saranno giustificate anche asimmetrie di prezzo, per cui le sue tariffe saranno negli stessi anni, rispettivamente, di 5,1 cent, 3,4 cent, 1,6 cent e 0,98 cent al minuto. Gli operatori fissi lamentano come in realtà questi prezzi rimangano ancora mediamente di 2 centesimi in più della media europea, che si attesterebbe sui 3 cent al minuto già nel 2011. Al contrario, le quattro compagnie sostengono che queste nuove tariffe sono troppo basse, in una fase in cui si richiedono investimenti importanti da effettuare per l'asta di assegnazione delle frequenze, lasciate libere dalle tv analogiche, passate al digitale terrestre.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(08/05/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Lavoro: statali, arriva la stretta su malattie e permessi
» Mantenimento: al via l'aiuto di Stato per l'assegno all'ex
» Animali in casa: tutte le agevolazioni fiscali
» Permessi 104: il dipendente può essere pedinato
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF