PCT: in arrivo le specifiche tecniche per la conformità degli allegati

Presto le modalità di attestazione della conformità di un documento informatico separato non saranno più un mistero
donna con dito su scritta delete
di Valeria Zeppilli - Finalmente, dopo tanta attesa, sembrerebbe che sia ormai imminente la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle specifiche tecniche relative alle modalità di attestazione della conformità di un documento informatico separato

La prescrizione di tali specifiche era avvenuta ad opera della legge n. 132/2015, che, con l'introduzione dell'articolo 16-undecies nel d.l. n. 179/2012, al comma 3 le aveva rese necessarie al fine di individuare la copia informatica autenticata con attestazione di conformità fatta su documento separato. 

Insomma: da diversi mesi, in attesa delle disposizioni del responsabile per i sistemi informativi del Ministero della giustizia, in via prudenziale è stato dai più considerato preferibile evitare di autenticare le copie informatiche con documento informatico separato.

Gli avvocati, quindi, hanno sino ad ora correttamente potuto notificare tramite pec solo duplicati informatici, ovverosia duplicati che non richiedono l'attestazione di conformità.

Era quindi suggerito di attestare la conformità per le iscrizioni a ruolo delle esecuzioni solo all'interno della copia informatica e sulla base degli articoli 518, 521-bis, 543 e 557 c.p.c. e di procedere all'attestazione ex art. 16 decies del d.l. 179/2012, sempre solo all'interno della copia informatica.

Ora sembrerebbe che l'attesa stia volgendo al termine e che le specifiche siano finalmente in arrivo: le caratteristiche del file contenente l'attestazione diverranno presto chiare.

Non resta che pazientare ancora un po'!


Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Seguici anche su Facebook e iscriviti alla newsletter


Vai alla guida legale sul processo civile telematico

Valeria ZeppilliAvv. Valeria Zeppilli - profilo e articoli
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(05/01/2016 - Valeria Zeppilli)
Le più lette:
» Guida legale sull'assegno di mantenimento
» Atto di querela: il fac-simile aggiornato con guida di approfondimento e note giurisprudenziali
» Avvocati: va sanzionato chi chiama la collega "signora"
» Carte di credito: occhio alla truffa del codice Cvv
» Ddl crocifisso: fino a mille euro di multa per chi si rifiuta di esporlo

Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF