Sei in: Home » Articoli

Addio al bancomat e ai rischi di furto e clonazione! Presto si preleverà con il Qr Code

Con una semplice “foto” dal telefonino sarà possibile ritirare contanti e fare acquisti
Carta di pagamento

di Marina Crisafi – Presto si potrà dire addio al tradizionale bancomat spesso soggetto a rischi di furto e di malaugurate clonazioni: i prelievi di denaro potranno essere effettuati con una foto, grazie al QR Code.

Nato ormai da diversi anni, il QR Code è una sorta di “codice a barre” formato da speciali caratteri raggruppati in un “quadratino” che, mediante un'applicazione e con una semplice fotografia, permette il collegamento ad internet.

 

Come funziona

In sostanza, si tratta di un “link” che consente un rapido accesso ad internet, solo che anziché essere cliccato viene fotografato dal proprio dispositivo, smartphone o tablet che sia. Scattando una foto al codice QR (inserito su un prodotto, stampato su un giornale, ecc.), questo viene decodificato dal telefono (o dal tablet), proprio grazie all'applicazione (ormai nativa nei dispositivi di ultima generazione), consentendo così il collegamento al contenuto web associato.

Basta inquadrare per pochi secondi il codice e sul telefono, come per magia, appare il collegamento allo stesso, che può essere una pagina web, la descrizione di un prodotto da acquistare, un'altra applicazione, un video o altro contenuto multimediale, e così via.

Le possibilità insomma sono infinite. Ed ecco la novità: applicare il sistema anche ai bancomat.

 

Come prelevare col QR Code

Sfruttando il sistema del QR Code si potranno prelevare contanti presso gli sportelli ATM soltanto inquadrando il codice con il dispositivo abilitato, senza bisogno di nessuna carta.

In pratica, il “prelievo smart” funzionerà con una prenotazione del credito, collegandosi direttamente dal telefono o dal tablet all'applicazione di mobile banking e prenotando la somma da prelevare. Quindi, raggiunto lo sportello bancomat, si dovrà semplicemente scegliere sullo schermo la funzione apposita e una volta apparso il QR Code, inquadrandolo con il proprio dispositivo questo effettuerà il riconoscimento autorizzando l'erogazione del denaro in pochissimi secondi.

In Italia il servizio sarà presto disponibile presso il gruppo Unicredit e su dispositivi iOS, Android e Windows Phone.

 

Vantaggi

Primo ed evidente vantaggio è quello di effettuare prelievi sicuri rispetto a quelli tradizionali col bancomat, in quanto non c'è bisogno di carta, per cui l'operazione non può essere clonata e si elimina ogni rischio di furto.

La funzione inoltre può essere attivata o disattivata in base alle personali esigenze e, una volta resa disponibile, l'applicazione indica anche qual è lo sportello Atm più vicino da raggiungere.

Infine, visto che, come già detto, le possibilità di applicazione del sistema sono infinite, il QR Code potrà essere utilizzato per effettuare gli acquisti più disparati, da prodotti a biglietti e abbonamenti a mezzi di trasporto (previa abilitazione dei lettori ottici di controllo). Il tutto direttamente online evitando la coda agli sportelli e senza bisogno di documenti cartacei. 

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(06/07/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF