Dopo i risultati ottenuti dal Tribunale di Milano, continua la diffusione del progetto ''giustizia ad alta velocita''' il cui obiettivo è quello di accelerare il processo e ridurre i costi della giustizia. Con le comunicazioni a mezzo posta elettronica gli avvocati sono informati in tempo reale e il ministero della Giustizia ottiene importanti risparmi economici. L'ufficio stampa del ministero della Giustizia comunica ora che anche la Corte di Appello di Milano e il Tribunale di Monza hanno adottato la posta elettronica come modalita' di comunicazione con gli avvocati. Il servizio è stato realizzato dalla Direzione generale informatica del ministero. Ora gli avvocati potranno ricevere per email gli avvisi dei processi senza spostarsi dal proprio studio e senza coinvolgere gli ufficiali giudiziari. Secondo il Ministero ci si attende un risparmio di oltre 2 milioni di euro l'anno.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: