Sei in: Home » Articoli

Cassazione: conducente del tram frettoloso? Rischia condanna se chiude le porte a passeggeri in salita

La Cassazione dice basta agli autisti di autobus maleducati. D'ora in avanti rischiano una condanna penale se quando chiudono le porte del mezzo pubblico non fanno attenzione ai passeggeri che stanno salendo. Se qualcuno si fa male, infatti, il conducente pu˛ finire sotto processo per il reato di lesioni colpose. I giudici di Piazza Cavour (sentenza 1832/2010) hanno confermato una condanna inflitta al conducende di un autobus di Milano che ora dovrÓ anche risarcire il danno provocato ad una signora caduta mentre stava salendo su tram. La donna aveva perso l'equilibrio proprio perchŔ mentre stava salendo sul mezzo si erano chiuse le porte. Il conducente era anche ripartito in modo improvviso e la donna cadendo aveva riportato una brutta frattura. Secondo gli Ermellini la colpa dell'accaduto ricade solo ed esclusivamente sul conducente del mezzo "che non si accerto' con la dovuta diligenza, prima di riprendere la marcia, che nessuno dei passeggeri si trovasse nello spazio dei predellini del tram".
Altre informazioni su questa sentenza
(16/01/2010 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Stretta sul gratuito patrocinio: no avvocati gratis per migranti
» Seggiolini salva-bebŔ: obbligo Ŕ legge
» La data certa
» ResponsabilitÓ medica nella chirurgia estetica
» Pensioni a quota 100, si pensa al riscatto agevolato della laurea

Newsletter f g+ t in Rss