Sei in: Home » Articoli

Pubblica Amministrazione: innovazione digitale per le attività e i beni culturali

II Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e il Ministro per i Beni e le Attività culturali, lo scorso 18 febbraio hanno firmato un Protocollo d'intesa per la realizzazione di un programma di interventi per innovare, anche grazie al digitale, il settore del patrimonio culturale italiano.
Il protocollo, che si prefigge l'obiettivo di ridurre la burocrazia e di valorizzare il patrimonio culturale del nostro Paese entro un periodo di tre anni, si inserisce nelle linee di attuazione del Piano industriale per l'innovazione che prevede intese con le Amministrazioni centrali, le Regioni e i comuni capoluogo, e nel Piano di e-Gov. 2012 per la realizzazione di 80 progetti strategici.
Il Protocollo prevede inoltre la realizzazione di interventi ritenuti prioritari nel settore del patrimonio culturale italiano tra cui quello di arricchire e ampliare il portale Culturaltalia, di raccogliere in un unico importante progetto di valore strategico attività e realizzazioni già esistenti nel campo del sistema museale, con la costituzione di un "Sistema museale nazionale", la possibilità di ottenere certificazioni on line e rendere disponibile un accesso on-line alla banca dati del patrimonio vincolato, di completare l'evoluzione del protocollo informatico, attualmente in uso presso l'Amministrazione, verso un sistema di erogazione di servizi on-line per la presentazione di istanze di autorizzazione per procedimenti sia di gestione del personale che per l'attività di tutela del patrimonio.
(01/03/2009 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Telemarketing: addio chiamate selvagge
» Biotestamento: è legge
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF